Lo Strillone: via la statua di Damien Hirst dal lungomare di Devon su Il Giornale. E poi Degas a Torino, Medaglia d’Oro dell’Architettura, Nannipieri sugli ultimi assalti a Leonardo…

Verity ti fa male, lo so! Su Il Giornale la battaglia dei cittadini di Devon, Inghilterra, che chiedono di rimuovere dal lungomare la statua che Damien Hirst gha appena collocato. Verity, appunto: venti metri di donna incinta in bronzo, con spada sguainata verso l’infinito ed oltre. Il primo piano de La Stampa gioca in casa: […]

Quotidiani
Quotidiani

Verity ti fa male, lo so! Su Il Giornale la battaglia dei cittadini di Devon, Inghilterra, che chiedono di rimuovere dal lungomare la statua che Damien Hirst gha appena collocato. Verity, appunto: venti metri di donna incinta in bronzo, con spada sguainata verso l’infinito ed oltre.

Il primo piano de La Stampa gioca in casa: ecco Degas a Torino; doppia pagina su Corriere della Sera per i progetti che in Triennale hanno concorso alla Medaglia d’Oro dell’Architettura. Entomologi d’assalto, magazzini miracolosi e rinvenimenti straordinari: Luca Nannipieri ironizza, su Libero, sugli ultimi assalti a Leonardo, nel tentativo di ampliarne il catalogo.

L’arte tibetana aggira le strozzature del regime comunista cinese e arriva in mostra a Treviso: l’annuncio in una breve su L’Unità. Maxi-furto a Rotterdam: sette i capolavori trafugati alla Kunsthal, da Van Gogh a Picasso. Sul caso c’è, con una pagina intera, Quotidiano Nazionale; solo una breve, invece, su La Repubblica.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.