Lo Strillone: via ambulanti e parcheggiatori abusivi dalle aree archeologiche su Il Giornale. E poi Robert Indiana a Venezia, 500 anni di Cappella Sistina, ancora un Leonardo…

La presunta privatizzazione di Brera anima il dibattito su Quotidiano Nazionale; basta ambulanti e parcheggiatori abusivi a ridosso delle aree archeologiche: così l’ultima direttiva firmata Ornaghi, in una breve su Il Giornale. Anche la diplomazia ha il suo festival: a Roma, Spoleto e nella doppia pagina su Corriere della Sera. Apertura di pagina  su Libero […]

Quotidiani
Quotidiani

La presunta privatizzazione di Brera anima il dibattito su Quotidiano Nazionale; basta ambulanti e parcheggiatori abusivi a ridosso delle aree archeologiche: così l’ultima direttiva firmata Ornaghi, in una breve su Il Giornale.

Anche la diplomazia ha il suo festival: a Roma, Spoleto e nella doppia pagina su Corriere della Sera. Apertura di pagina  su Libero per la mostra veneziana di Robert Indiana; Renato Barilli racconta Vermeer su L’Unità.

Auguri alla Sistina: Sette celebra i 500 anni dall’ultima pennellata di Michelangelo alla volta; L’Espresso finisce dietro i fornelli: tra arte e cucina il nuovo progetto di Adelina von Furstenberg. Il Vermeer romano conquista Panorama; la Bella Principessa attribuita a Leonardo, ultima chicca del mercato antiquario, si prende ribalta e copertina su Il Venerdì. Ma sarà autentica?

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.