Lo Strillone: da Renzi a Bonami tutti contro Giovanna Melandri al Maxxi sul Corriere della Sera. E poi Le Corbusier al Maxxi, Terragni a Foligno, toto-nomine post Lissner alla Scala…

“Farò del Maxxi la Tate italiana”: così Giovanna Melandri a Sky Tg24, ripresa su Corriere della Sera. In via Solferino si raccolgono commenti e battute sulla nomina, da Renzi a Bonami tutti fermamente e causticamente contrari. Sul caso anche Rocco Moliterni, che entra a gamba tesa su La Stampa, mettendo a nudo gaffe e piccole […]

Quotidiani
Quotidiani

Farò del Maxxi la Tate italiana”: così Giovanna Melandri a Sky Tg24, ripresa su Corriere della Sera. In via Solferino si raccolgono commenti e battute sulla nomina, da Renzi a Bonami tutti fermamente e causticamente contrari. Sul caso anche Rocco Moliterni, che entra a gamba tesa su La Stampa, mettendo a nudo gaffe e piccole arroganze della neo-presidente.

Richiamo in prima su La Repubblica per la proposta di Edoardo Nesi: lasciare che i ragazzi scrivano una Enciclopedia della Bellezza, scovando beni culturali e paesaggistici. Pomodoro a Torino, il viaggio in Italia di Le Corbusier al Maxxi e Terragni a Foligno: recensioni e riflessioni su La Stampa.

Inchiesta senza peli sulla lingua quella su Affari&Finanza, in merito al toto-nomine su chi sostituirà Lissner alla guida della Scala di Milano, tra lobby politiche e curiose figure.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.