I nipotini di Adriano Olivetti. Da Torino a Bologna, il social housing torna di attualità con Urbanpromo: fra integrazione urbana e integrazione sociale

Fondi di sviluppo, coesione sociale, edilizia sostenibile da vedere, analizzare e condividere. Questo e molto altro è Urbanpromo, evento nazionale che dal 2011 si articola in due tappe e che, per il secondo anno consecutivo, ha visto Torino ospitare Urbanpromo Social Housing. Una due giorni per condividere le prospettive dell’abitare sociale in Italia e proporre nuove […]

Fondi di sviluppo, coesione sociale, edilizia sostenibile da vedere, analizzare e condividere. Questo e molto altro è Urbanpromo, evento nazionale che dal 2011 si articola in due tappe e che, per il secondo anno consecutivo, ha visto Torino ospitare Urbanpromo Social Housing. Una due giorni per condividere le prospettive dell’abitare sociale in Italia e proporre nuove azioni, con focus su tematiche quali nuovi progetti, strumenti finanziari e fiscali, innovazioni tecnologiche e risorse sociali. L’evento, promosso dall’INU (Istituto Nazionale di Urbanistica) e da Urbit, si è articolato in una serie di convegni che hanno analizzato proposte, dinamiche istituzionali e grandi questioni di contesto tra cui governo del territorio, rigenerazione urbana e sviluppo urbano sostenibile. Tra i soggetti coinvolti anche rappresentanti di Regioni, Province e Comuni, oltre ad associazioni e fondazioni legate al panorama delle politiche abitative nazionali.
Ma i numeri quali sono? In  Europa il social housing copre solo il 15 per cento circa del totale del patrimonio abitativo, con 34 milioni di unità residenziali. In Italia la situazione pre crisi era già critica: dal 2008 a oggi è diminuito il reddito disponibile e la propensione al risparmio delle famiglie, cui si è aggiunto il crollo delle compravendite. Le tematiche discusse ad Urbanpromo fotografano la crisi approdando a nuove soluzioni, come nel Manifesto del social housing, dodici raccomandazioni che sintetizzano gli obiettivi di politiche abitative virtuose messo a punto nella scorsa edizione. L’evento è stata l’occasione per la premiazione del concorso di progettazione Urban-promogiovani Social Housing: giunto alla quarte edizione, il concorso è aperto alle Facoltà italiane di Architettura ed Ingegneria, per coinvolgere i futuri professionisti in iniziative socialmente responsabili.
Appuntamento dal 7 al 10 novembre a Bologna, con l’edizione numero nove di Urbanpromo Rigenerazione Urbana, osservatorio privilegiato dedicato al marketing territoriale, buone pratiche di innovazione nel governo del territorio e di interventi di riqualificazione urbanistica.

– Elisabetta Biestro

CONDIVIDI
Elisabetta Biestro
Laureata in Architettura per il restauro e la valorizzazione dei beni architettonici e ambientali, dal 2009 scrive per il mensile "Il Giornale dell'Architettura". Ha collaborato tra gli altri con Green Building Council Italia (GBC Italia), associazione no profit che promuove il protocollo per edilizia sostenibile certificata LEED®. Si è specializzata in corsi post-laurea legati alla gestione e controllo di progetti complessi, e nella divulgazione di tematiche quali conservazione del patrimonio architettonico e ambientale, interventi nei Paesi in via di sviluppo a basso costo e sostenibili. Attualmente cura le attività dell'ufficio comunicazione di una multiutility con sede in Piemonte, che sviluppa progetti legati alle energie rinnovabili e all’ambiente.