Ancora novità sulla direttrice design-gastronomia. A Pavia il ristorante Erbaluce apre sale (e soffitti) alle opere di Marius Romen

Marius Romen è un designer atipico, che si tiene lontano dai riflettori, dalla confusione della massa; il suo modo di lavorare, di concepire gli oggetti, di scegliere i materiali è silenzioso, riflessivo. Quelli di Romen sono oggetti delicati, circondati da una vena poetica sottile che sente solo chi la vuole ascoltare: è un designer emotivo, […]

Marius Romen - A rose is a rose (2012). Collezione privata, Bolzano

Marius Romen è un designer atipico, che si tiene lontano dai riflettori, dalla confusione della massa; il suo modo di lavorare, di concepire gli oggetti, di scegliere i materiali è silenzioso, riflessivo. Quelli di Romen sono oggetti delicati, circondati da una vena poetica sottile che sente solo chi la vuole ascoltare: è un designer emotivo, umanista che si affida al suo passato per costruire i suoi oggetti. Ora le creazioni si troveranno a dialogare con un ambiente nuovo per un’esposizione: quello offerto dal ristorante Erbaluce, che a Pavia si inserisce nell’ormai vasta schiera di locali che hanno scelto la creatività visuale come plus da offrire alla propria clientela, a caccia di creatività gastronomica.
Nasce così la mostra Ricordi/Memories, curata da St. Joseph Contemporary Art, che presenta una significativa parte della produzione del designer di Bolzano, dalle sagome di uccelli che volano sopra le nostre teste, agli specchi rettangolari che con i loro bordi sfaccettati riflettono ciò che ci sta attorno, alle piccole piante contenute in calze riciclate, alle luci a neon che compongono scritte che evocano il mondo intimo di Romen. Ne vediamo qualche immagine, nella fotogallery…

– Vida Rucli

Inaugurazione: giovedì 18 ottobre 2012
Via Jacopo Bossolaro, 21 – Pavia
www.ristoranteerbaluce.com

 

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.