Parole in poltrona. Con un ospite stupefacente, la Meraviglia: a Vittorio Veneto, alla sesta edizione del festival Comodamente. E, a parlarne, c’è anche un po’ di Artribune…

Una manifestazione dedicata ai temi della riqualificazione urbana e alla cultura contemporanea. Che per la sua sesta edizione si veste di un titolo sfavillante: Meraviglia. Dibattiti, workshop, concerti e mostre saranno le declinazioni di un confronto che non vuole creare stupefazione, ma prolungare la durata del momento della scoperta intellettuale, in cui mondi diversi si […]

Una manifestazione dedicata ai temi della riqualificazione urbana e alla cultura contemporanea. Che per la sua sesta edizione si veste di un titolo sfavillante: Meraviglia. Dibattiti, workshop, concerti e mostre saranno le declinazioni di un confronto che non vuole creare stupefazione, ma prolungare la durata del momento della scoperta intellettuale, in cui mondi diversi si aprono allo spettatore. Torna a Vittorio Veneto – dal 7 al 9 settembre – il Festival Comodamente (paesaggi, parole festival), forte di un traguardo – le sei edizioni – che pone le basi per un sicuro posizionamento territoriale.
C’è ne è per tutti i gusti: musica, filosofia, arte, attualità, scienza, storia, letteratura, per un festival che preferisce l’argomento al settore. Molti gli interventi prestigiosi in cartellone, da Enrico Ghezzi ad Aldo Nove, da Debora Serracchiani a Pippo Civati. SI parlerà d’arte il 9 settembre con Cesare De Michelis, Adrian Paci, Giovanni Frangi, moderati dal “nostro” Massimo Mattioli, mentre Cristiano Seganfreddo, altra penna nota sulle colonne di Artribune, parteciperà ad un dibattito che guarda all’architettura e al design a partire dalle opere in mostra alla Biennale in corso a Venezia. Maurizio Cecconi, anima della candidatura del Nordest, presenterà i risultati del laboratorio semiotico svoltosi al Festival sul tema della Capitale Europea della Cultura 2019.

– Santa Nastro

www.comodamente.it

 

CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.