Lo Strillone: Seamus Heaney in campo per il restauro della Camera degli Sposi su La Repubblica. E poi ambulanti al Colosseo, museo degli emigranti in Calabria, happy birthday Andrea Camilleri…

Via gli ambulanti dal Colosseo! Una breve su Quotidiano Nazionale per la prossima posa di un recinto a tutela dei passanti, dopo gli ultimi distacchi di materiali vari dall’Anfiteatro Flavio. La cornice passerà là dove oggi stanno camioncini e venditori vari: ma smammeranno per davvero? A mollare potrebbe essere, dopo 90 anni di onorata carriera, […]

Quotidiani
Quotidiani

Via gli ambulanti dal Colosseo! Una breve su Quotidiano Nazionale per la prossima posa di un recinto a tutela dei passanti, dopo gli ultimi distacchi di materiali vari dall’Anfiteatro Flavio. La cornice passerà là dove oggi stanno camioncini e venditori vari: ma smammeranno per davvero? A mollare potrebbe essere, dopo 90 anni di onorata carriera, Belfagor: su Avvenire il grido d’allarme della storica rivista, soffocata dalla crisi. Nobel per la letteratura nel ’95, l’irlandese Seamus Heaney è il primo firmatario della petizione per il pronto restauro della Camera degli Sposi: cronache dal Festival di Mantova su La Repubblica.

Cartoline dal nostro passato su Il Fatto Quotidiano, che racconta la piccola straordinaria epopea dello struggente museo che la Calabria dedica agli emigranti. Storie che spuntano dalle valigie di cartone, raccontando l’epopea dei viaggi verso Buenos Aires ed Ellis Island: non cercatelo però a Camignatello Silano, così come invita il giornale. Un paese con questo nome non esiste: trattasi semmai di Camigliatello.

Addio al compagno Korzhev: è – sorprendentemente – Libero a pubblicare il coccodrillo per la scomparsa di uno dei grandi del realismo socialista, considerato tra le anime più innovative della pittura di regime. Novant’anni per la ballerina cubana Alicia Alonso, 87 per Andrea Camilleri: compleanni vintage, oggi, su L’Unità.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.