Lo Strillone: De Profundis per il centro sociale (e creativo) berlinese Tacheles su Il Fatto Quotidiano. E poi la festivalite italiana, trentini e alto atesini, net art e nuove tecnologie…

Auf wiedersehen Tacheles! Nuovo sgombero per il centro sociale berlinese: l’aveva pianto per prima, dodici ore fa, La Repubblica Sera (su cui compare, tra l’altro, corposa intervista a Siza). Questa mattina tocca a Il Fatto Quotidiano, sulle cui pagine Antonio Armano analizza la proliferazione di festival e kermesse culturali che affolla la fine estate. Ha […]

Quotidiani
Quotidiani

Auf wiedersehen Tacheles! Nuovo sgombero per il centro sociale berlinese: l’aveva pianto per prima, dodici ore fa, La Repubblica Sera (su cui compare, tra l’altro, corposa intervista a Siza). Questa mattina tocca a Il Fatto Quotidiano, sulle cui pagine Antonio Armano analizza la proliferazione di festival e kermesse culturali che affolla la fine estate.

Ha la firma di Sebastiano Vassalli, su Corriere della Sera, il reportage sulle mai superate distanze (non solo) culturali tra trentini e alto atesini. L’unità autentica? Una… “Chimera”!!!

I cani di Erwitt in mostra ad Udine nelle brevi de La Stampa; No need for real?, succosa collettiva dedicata a net art e nuove tecnologie, in Triennale e tra i consigli di Quotidiano Nazionale. Sotheby’s mette all’asta, il prossimo 5 dicembre, un cartone di Raffaello: per La Repubblica sarà record, con quotazione che parte da almeno 20 milioni di euro.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.