Lido Updates: il leone Francesco Rosi. È Giuseppe Tornatore a premiare il maestro per la carriera: “metodo, stile, rigore morale”

“Rosi ha lasciato un segno indelebile nella storia del cinema italiano del dopoguerra. La sua opera ha influenzato generazioni di cineasti in tutto il mondo per il metodo, lo stile, il rigore morale e la capacità di fare spettacolo su temi sociali di stringente attualità”. Queste la parole con la quali il direttore della Mostra […]

Giuseppe Tornatore consegna il Leone d'oro alla carriera a Francesco Rosi

Rosi ha lasciato un segno indelebile nella storia del cinema italiano del dopoguerra. La sua opera ha influenzato generazioni di cineasti in tutto il mondo per il metodo, lo stile, il rigore morale e la capacità di fare spettacolo su temi sociali di stringente attualità”. Queste la parole con la quali il direttore della Mostra del Cinema, Alberto barbera, ha presentato il Leone d’oro alla carriera assegnato a Francesco Rosi.
Dopo la proiezione della copia restaurata de Il caso Mattei (Palma d’oro a Cannes nel 1972), la Sala Grande ha ospitato la cerimonia di premiazione che ha visto assegnare, dalle mani di Giuseppe Tornatore, l’ambito premio alla carriera al regista e sceneggiatore, autore simbolo del cinema civile italiano. Nel video, la consegna del premio…

– Beatrice Fiorentino

CONDIVIDI
Beatrice Fiorentino
Giornalista freelance e critico cinematografico, scrive per la pagina di Cultura e Spettacoli del quotidiano Il Piccolo e per diverse testate online. Dal 2008 collabora con l'Università del Litorale di Capodistria, dove insegna Linguaggio cinematografico e audiovisivo. Dal 2015 cura la sezione Nuove Impronte di ShorTS - International Film Festival e fa parte della commissione Film della Critica del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani. Cura eventi, presentazioni e rassegne cinematografiche e dal 2016 è selezionatore per la Settimana Internazionale della Critica di Venezia.