Il Sandokan dell’arte contemporanea. Festa romana per l’indipendenza della Malaysia, c’è anche la mostra di H.H. Lim all’Hotel Westin Excelsior. E su Artribune c’è il fotoreport live

“Il soggetto è stato scelto dall’artista per via del suo valore simbolico . È l’animale utilizzato nello stemma federale del Paese, ed è noto all’occidente italiano attraverso il personaggio leggendario di Sandokan, uscito fuori dalla penna del romanziere popolare Emilio Salgari”. Quale animale? La tigre, soggetto iconico principe quando si parli della Malaysia. Ed a […]

“Il soggetto è stato scelto dall’artista per via del suo valore simbolico . È l’animale utilizzato nello stemma federale del Paese, ed è noto all’occidente italiano attraverso il personaggio leggendario di Sandokan, uscito fuori dalla penna del romanziere popolare Emilio Salgari”. Quale animale? La tigre, soggetto iconico principe quando si parli della Malaysia. Ed a sceglierla è ora l’artista – ormai romano d’adozione – H.H. Lim, chiamato a realizzare una mostra con delle installazioni in occasione del festeggiamento del 55mo anniversario dell’indipendenza della Malaysia.
Inedita, ma decisamente adeguata all’occasione, anche la sede della mostra: le sale dell’Hotel Westin Excelsior, fulcro dei festeggiamenti mnalesi. È qui che Lim presenta le sue opere pensate appositamente per l’evento: una serie di installazioni con gabbie completamente sigillate che racchiudono delle poltrone e valigie incatenate e chiuse da lucchetti. Con le tigri che compaiono su tre tavole di grandi dimensioni, sistemate all’interno della Sala Giardino d’Inverno dell’Hotel e visibili solo nel giorno dell’inaugurazione. Artribune non ha perso l’occasione per una visita, ecco la fotogallery dell’opening…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • S F Chong

    A most amazing artiste, HH Lim, whose Avant Garde mind captures your attention through his expressive work. Captivating man !