hOOme gallery, ovvero la home gallery di 00, ovvero Doppio Zero. Fotografie, sculture, design, in vendita contro la leucemia

Nell’affollatissima ed effervescente settimana milanese in cui si incrociano Start e Fashion Week, c’è spazio anche per il progetto hOOme gallery, inaugurato giovedì 20 settembre e giunto alla terza edizione, curato dalla società di servizi per l’arte contemporanea Doppio Zero. La cucina, la cabina armadio, il soggiorno di un appartamento trasformati per una sera in […]

Nell’affollatissima ed effervescente settimana milanese in cui si incrociano Start e Fashion Week, c’è spazio anche per il progetto hOOme gallery, inaugurato giovedì 20 settembre e giunto alla terza edizione, curato dalla società di servizi per l’arte contemporanea Doppio Zero. La cucina, la cabina armadio, il soggiorno di un appartamento trasformati per una sera in luoghi per l’arte. “Una rappresentazione non convenzionale – spiegano i curatori – fuori dai circuiti istituzionali delle gallerie, in uno spazio alternativo che punta ad annullare la distanza tra l’opera e il pubblico. Un nuovo modo di vivere l’arte, dove artisti, collezionisti o semplicemente persone che occasionalmente desiderano avvicinarsi all’arte contemporanea nelle sue più varie forme espressive, possono muoversi liberamente in un’atmosfera particolare, tra le opere esposte all’interno delle mura domestiche, per un piacevole momento di condivisione e scambio”.
Tendenza diffusa ormai da tempo nelle capitali dell’arte e del design come Londra e New York, gli eventi delle home galleries, in questa stagione milanese, coinvolgeranno diversi nomi della fotografia, come Maurizio Galimberti, Massimo Vitali, Simone Aprile e Ivan Olita, fino a emergenti come Diana Dorizzi e Martina Colombari. Il ricavato della vendita delle opere fotografiche sarà devoluto totalmente a AIL, Associazione Italiana contro le Leucemie, per sostenere il progetto che coinvolge la fotografia per sostenere la ricerca (obiettivoricerca.it). Nel primo appuntamento milanese alle opere in mostra sono stati affiancati pezzi di design selezionati da Marilena Pitino: lampade di D’Alesio& Santoro, sculture minimali della serie Wooden Popsicle di Johnny Hermann, con l’allestimento del loft curato da MAR office.

– Caterina Misuraca

DoppioZero
Via Fogazzaro 5, Milano
doppiozero00.com