Appartamento Lago festeggia la Milano Fashion Week. E si trasforma in atelier. Nuovi brand italiani e le foto di Pietro Baroni: un tuffo tra i guardaroba dei milanesi

Appartamento Lago si trasforma in atelier, tra seducenti atmosfere d’antan. Un po’ antica sartoria, un po’ showroom contemporaneo, il concept space di via Brera 30 cambia pelle per una due giorni tutta dedicata al fashion. E accoglie, tra il 18 e il 19 settembre prossimi, l’evento [Bee], promosso dall’Associazione Eclettico Milanese e dal collettivo New Anthology, […]

Pietro Baroni, Milan closets, 2012 (Roberta, painter. She loves to scan. Your soul too)

Appartamento Lago si trasforma in atelier, tra seducenti atmosfere d’antan. Un po’ antica sartoria, un po’ showroom contemporaneo, il concept space di via Brera 30 cambia pelle per una due giorni tutta dedicata al fashion. E accoglie, tra il 18 e il 19 settembre prossimi, l’evento [Bee], promosso dall’Associazione Eclettico Milanese e dal collettivo New Anthology, in occasione della settimana della moda milanese.
Una sfilata di abiti e accessori, in un percorso espositivo che esalta stile e manifattura dei nuovi brand della moda italiana: Alberto Carlo, Avaro Figlio, Canova, Embawo, Simona Vanth, Maddalena Triggiani, Tumiturbi. Innovazione ed eleganza sono il filo rosso di questa esplorazione tra proposte di giovani designer, nella cornice calda e ricercata dell’open house più creativa della città.
Ed è proprio Milano ad essere evocata nella serie fotografica di Pietro BaroniMilan Closets, teaser for Fashion Week”, vincitrice dell'”IPA 2012 Honorable Mention Prize /categoria People-LifeStyle. Gli scatti, alcuni esposti durante l’evento, mostrano la fashion city italiana per eccellenza, vista con gli occhi di persone comuni, in “dialogo” con il proprio armadio aperto e offerto all’obiettivo: biografie del quotidiano, nell’intimità di passioni, oggetti, outfit, stili, da spiare a distanza ravvicinata.

Pietro Baroni, Milan closets, 2012 (Chiara, student. She would wear these shoes at the same time)

Così, un campione di milanesi, scovati nelle loro case cittadine, si racconta in piccoli set privati: da Chiara, studentessa, in posa tra bouquet di scarpe dentro un’alcova pink, a Paolo, professore di neuroscienze, giacche di tweed e fotografie d’autore; da Cristina, stage designer, che al posto dell’armadio ha una simbolica valigia esplosa, a Denise, segretaria-cosplayer, con il suo carnevale manga; e poi Francesca, modella, quando l’adolescenza è una condizione spirituale; GB e Alicia, complicità total black e anima vampira; Barnaba, music taster, guardaroba casual compresso tra due ante e una esplosione di dischi sui muri.
Ma [BEE] è anche uno spot sulle nuove tecnologie, grazie al contest “Fashion 4 Tech”, sostenuto da Intel e Toshiba. A ricevere il riconoscimento, la sera di martedì 18, sono i creatori dei due accessori di tendenza che faranno da corredo per gli Ultrabook™ Toshiba, nuova categoria di computer ultrasottile e ultraleggero ideata da Intel.
Infine, spazio all’editoria di settore con i due media partner: BeSpoke Magazine, trimestrale patinato dedicato alla moda maschile e femmile, e Naked But Safe, rivista zeppa di spunti dal mondo del design, del food, del fashion e del lifestyle, saranno la pausa gustosa, tutta da sfogliare, tra una cocktail e un défilé in salotto.

– Helga Marsala

www.appartamentolago.com

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.