La Socìetas Raffaello Sanzio e il suo Primo tentativo di simulazione. Al Festival Màntica di Cesena nasce l’Accademia di Arte Drammatica

“Si parte da Macbeth e si apprenderà per imitazione, non per ragionamento”. Fulminante, Chiara Guidi, nel presentare il Primo tentativo di simulazione di Accademia d’Arte Drammatica della Socìetas Raffaello Sanzio, che avrà luogo durante la prossima edizione, la quinta, del “Festival Màntica”, a Cesena, nella prima metà di ottobre 2012. Verrà proposta, in continuità con […]

Chiara Guidi, fondatrice insieme a Claudia e Romeo Castellucci della Socìetas Raffaello Sanzio

Si parte da Macbeth e si apprenderà per imitazione, non per ragionamento”. Fulminante, Chiara Guidi, nel presentare il Primo tentativo di simulazione di Accademia d’Arte Drammatica della Socìetas Raffaello Sanzio, che avrà luogo durante la prossima edizione, la quinta, del “Festival Màntica”, a Cesena, nella prima metà di ottobre 2012. Verrà proposta, in continuità con la ricerca che il gruppo ha iniziato ormai 31 anni fa, “un’idea di interpretazione non generata dal significato delle parole, ma dal suono della voce e dalla composizione di timbri e toni”.
La Socìetas non è certo nuova ad esperienze di questo genere: si ricordino, per esempio, la Scuola teatrica della discesa e la Stoa, entrambe dirette da Claudia Castellucci, e la Scuola Sperimentale di Teatro Infantile, che nel 1998 fece vincere a Chiara Guidi il “Premio Ubu”, fondato da Franco Quadri.
Pensando alla cifra poetica della compagnia, ci si può certo aspettare un percorso in sottrazione che, ascoltando ancora Chiara Guidi, sarà “in funzione di qualcosa che deve venire e questo qualcosa non è il testo, ma un mistero complesso che accade e crea un profondo legame con la vita”. Questo primo tentativo, denominato L’arte dell’imitazione, sarà articolato in due fine settimana di lavoro e condotto da Guidi con la presenza di altri ospiti, tra cui Fabrizio Ottaviucci, Virgilio Sieni e Romeo Castellucci.

– Michele Pascarella

www.raffaellosanzio.org