Gravità Zero. L’agosto losangeleno è alta stagione anche per l’arte: fotogallery dall’opening della personale di Nicola Verlato alla Merry Karnowsky Gallery

“L’illusione della liberazione dalle più costrittive di tutte le leggi fisiche”. In sintesi: Zero Gravity. Come il titolo dell’ultima personale di Nicola Verlato, appena inaugurata alla Merry Karnowsky Gallery di Los Angeles. Già, perché da quelle parti è estate tutto l’anno, per cui agosto non si differenzia troppo dagli altri mesi dell’anno, e capita che […]

L’illusione della liberazione dalle più costrittive di tutte le leggi fisiche”. In sintesi: Zero Gravity. Come il titolo dell’ultima personale di Nicola Verlato, appena inaugurata alla Merry Karnowsky Gallery di Los Angeles. Già, perché da quelle parti è estate tutto l’anno, per cui agosto non si differenzia troppo dagli altri mesi dell’anno, e capita che una mostra si apra l’11 agosto e si chiuda il 1 settembre.
Come questa del veronese ormai da tempo New York based, ricognizione delle più recenti opere che – nel pieno stile dell’artista – indugiano fra virtuosismi iperrealisti e tematiche legate al contrasto fra concretezza della materia e sfide alla forza di gravità. Come ben sanno i nostri lettori, anche per Artribune non c’è agosto che tenga: per cui, eccovi la gallery con qualche immagine dell’opening e delle opere esposte…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • luca

    fa pena