Design a KM0. Che fa rima con impresa. A Torino Il contest Prodotti Tipici Industriali invita professionisti e studenti a ideare una cucina social

Nuovi oggetti di design, creati con materiali di scarto, materie prime e semilavorati provenienti esclusivamente da aziende piemontesi. È l’idea che sta alla base di Prodotti Tipici Industriali Design Contest, la prima edizione del concorso promosso dalla design factory torinese Torino Lab in collaborazione con aziende associate all’Unione Industriale di Torino (Fornace Carena, Liotex, SmalBo) […]

Nuovi oggetti di design, creati con materiali di scarto, materie prime e semilavorati provenienti esclusivamente da aziende piemontesi. È l’idea che sta alla base di Prodotti Tipici Industriali Design Contest, la prima edizione del concorso promosso dalla design factory torinese Torino Lab in collaborazione con aziende associate all’Unione Industriale di Torino (Fornace Carena, Liotex, SmalBo) per realizzare dei prodotti utili in cucina e, nello stesso tempo, in grado di rivelarne la sua dimensione simbolica e sociale.
Al progetto vincitore verrà assegnato un premio in denaro di 3mila euro (categoria professionisti) e di mille euro (categoria studenti). La concomitanza della premiazione con la quinta edizione della Torino Design Week darà l’opportunità ai finalisti del concorso di vedere esposti i loro progetti proprio all’interno della manifestazione. Le idee più interessanti, inoltre, verranno selezionate con la finalità di attuarne la prototipazione e la produzione (anche in serie limitata). I prodotti, una volta realizzati, potranno essere messi in vendita presso il TO.LAB Design Store in Piazza Madama Cristina a Torino – da sempre vetrina ufficiale dei prodotti di Torino Lab – e Officina 42, situata presso il Design Outlet Italiano di Santhià.Tutti i progetti dovranno essere presentati entro e non oltre il 14 Ottobre 2012, inviandoli via e-mail all’indirizzo [email protected].

– Claudia Giraud

www.torinolab.it

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).