Abc, Preview e Liste. Ecco il menù proposto da Berlino, pronta ad aprire a metà settembre il calendario fieristico europeo

Il calendario fieristico europeo? Si apre a Berlino nella seconda settimana di settembre, con l’appuntamento della Berlin Art Week, che già da qualche anno aveva messo in crisi la storica Art Forum Berlin, facendola chiudere. Tra i tanti eventi in programma, spiccano le fiere abc – art berlin contemporary, Preview Berlin Art Fair e Berliner […]

Berliner Liste pronta a popolarsi di gallerie a metà settembre

Il calendario fieristico europeo? Si apre a Berlino nella seconda settimana di settembre, con l’appuntamento della Berlin Art Week, che già da qualche anno aveva messo in crisi la storica Art Forum Berlin, facendola chiudere. Tra i tanti eventi in programma, spiccano le fiere abc – art berlin contemporary, Preview Berlin Art Fair e Berliner Liste, dal 13 al 16 settembre. Ospitata nell’hangar 2 del Tempelhof Airport, Preview Berlin giunge alla sua ottava edizione portando quest’anno diverse novità, dai “solo walls”, mostre personali dedicate agli artisti emergenti, a Video Preview Screening, una selezione di artisti che esporranno le loro opere al Sony Center di Berlino. 57 le gallerie partecipanti, per lo più tedesche, ma anche da Australia, Colombia, Francia, Messico, Spagna.
La quinta edizione di abc art berlin contemporary si tiene invece nella stazione del quartiere di Kreuzberg. Mentre nelle edizioni passate la selezione delle opere si basava su un tema generale, quest’anno le gallerie sono state invitate a presentare il proprio punto di vista, selezionato poi dagli organizzatori. 129 le gallerie da 18 paesi, di cui 66 da Berlino, altre da città come Dubai, New York, Londra, Vienna. Dall’Italia le milanesi Zero con Shimabuku e Suzy Shammah con Jurgen Drescher, le romane Frutta con Nicholas Matranga e Monitor con Peter Lunde Busk, la Collicaligreggi da Catania e la Fonti da Napoli, con Lorenzo Scotto di Luzio.
26 diversi paesi sono rappresentati nelle 124 presenze a Liste, con 4 italiane: Alessandro Borgonovo di Giussano, Iarschneider Ivan di Selva Gardena, Leonart di Conegliano e Paolo Stefani di Como. Ospitata al MUMA a Berlin Mitte, per la prima volta dedica ampio spazio ad un artista, berlinese naturalmente, Michael Luther, con la sua opera monumentale Colourado, posizionata al centro della fiera. Un’altra novità è la collaborazione con MACparis, una fiera parigina con un progetto di interscambio per artisti francesi e tedeschi: 5 gallerie di Liste verranno scelte per esporre gratuitamente al MACparis e viceversa.

– Martina Gambillara

CONDIVIDI
Martina Gambillara
Martina Gambillara (Padova, 1984), laureata in Economia e Gestione dell'Arte, si è interessata fin dai primi anni dell'università al rapporto tra arte e mercato, culminato nella tesi Specialistica in cui ha indagato il fenomeno della speculazione nel mercato dell'arte cinese dell'ultimo decennio. Per passione personale si è costantemente dedicata all'osservazione dei risultati d'asta soprattutto del segmento di Arte Contemporanea, estrapolandone i trend e la correlazione con i mercati finanziari. In seguito il suo interesse si è spostato verso i mercati emergenti, da quello cinese scelto per la sua tesi, a quello sud-asiatico e mediorientale. Ha lavorato per gallerie, case d'asta e dal 2011 fa parte dello staff editoriale di Artribune.
  • La galleria collicaligreggi va con Hugo Canoilase artista portoghese