Tutto il mondo dell’arte che conta a vedere i nuovi spazi della collezione di Nunzia e Vittorio Gaddi a Lucca. Alcune foto per scoprire chiccera

Un 14 luglio speciale, quello che il notaio collezionista Vittorio Gaddi ha invitato a festeggiare in occasione dell’apertura di un nuovo grande spazio per la sua raccolta sulle colline di Lucca. Siamo nella Valle di Vorno, a due passi c’è anche la nota Tenuta dello Scompiglio, quasi pronta anch’essa ad aprire i suoi nuovi edifici, […]

Un 14 luglio speciale, quello che il notaio collezionista Vittorio Gaddi ha invitato a festeggiare in occasione dell’apertura di un nuovo grande spazio per la sua raccolta sulle colline di Lucca. Siamo nella Valle di Vorno, a due passi c’è anche la nota Tenuta dello Scompiglio, quasi pronta anch’essa ad aprire i suoi nuovi edifici, e in fondo alla valle c’è un’elegante villa che ormai da tempo Nunzia e Vittorio Gaddi hanno trasformato in museo. Niente più spazi per vivere, cucinare, dormire, soggiornare. L’unico elemento che può far pensare ad una presenza umana è, all’esterno, la scenografica piscina: per il resto tutti gli ambienti, tutti i piani dell’edificio sono stati dedicati alle opere d’arte, dal bagno alle camere da letto.
E, come vi abbiamo anticipato qualche settimana fa, l’occasione dell’arrivo a Vorno di tutto il bel mondo dell’arte italiano è stata l’apertura di una nuova ala della villa, questa volta non con opere d’arte inserite in un precedente contesto abitativo, bensì con ambienti disegnati e restaurati appositamente con l’obbiettivo di ospitare una collezione che si colloca di diritto nella top ten (o nella top five?) italiana. Tutte le caratteristiche dell’operazione ve le abbiamo anticipate con una esclusiva intervista a Vittorio Gaddi qualche settimana fa, torniamo sull’argomento per mostrarvi chiccera al bel ricevimento di mezza estate.

www.collezionegaddi.com


  • Javier

    Beh però sensuale Gea Politi aho!

  • to be or not

    Nel “mondo dell’arte che conta” ci sarebbe anche Lorenzo Bruni? Allora questo mondo conta proprio pochino…

  • Barbara

    CHE CONTA?????. E CHI LO STABILISCE… FORSE IL MERCATO DELL’ARTE FASULLO?????