Quindici alfieri (e un mentore tedesco) della giovane arte. Al Museum Biedermann di Donaueschingen passerella per la scena italiana

Weekend da bollino rosso. E non solo per i tanti che si affolleranno sulle strade verso le località vacanziere: anche per Artribune, che oggi condurrà i suoi lettori in diverse visite virtuali, anche oltreconfine. È il caso del Museum Biedermann, per raggiungere il quale tocca arrivare in Germania, fino a Donaueschingen, Foresta Nera, la località […]

L'inaugurazione, con l'opera di Marzia Migliora

Weekend da bollino rosso. E non solo per i tanti che si affolleranno sulle strade verso le località vacanziere: anche per Artribune, che oggi condurrà i suoi lettori in diverse visite virtuali, anche oltreconfine. È il caso del Museum Biedermann, per raggiungere il quale tocca arrivare in Germania, fino a Donaueschingen, Foresta Nera, la località dove si conviene che nasca il Danubio.
È qui che su iniziativa della Fondazione VAF, fondata nel 2001 dall’imprenditore Volker W. Feierabend, la cui attività lo ha portato a profondi legami con l’Italia, fino al 18 settembre è allestita la mostra Current Positions in Italian Art, che presenta opere di un gruppo di quindici artisti fra i quali al termine sarà selezionato il vincitore del Premio Fondazione VAF.
Gli artisti partecipanti? Da Francesco Arena a Veronica Botticelli, Giulia Caira, Aron Demetz, Mariana Ferratto, Luigi Gariglio, Michele Manfellotto, Marzia Migliora, Simone Pellegrini, Luana Perilli, Donato Piccolo, Mariagrazia Pontorno, Moira Ricci, Rosy Rox, Vincenzo Rulli, Massimiliano Zaffino. Consiglio per una sosta per chi passerà in zona quest’estate: per gli altri, un bel gruppo di immagini nella gallery…