Lo Strillone: il sigillo di Sansone rinvenuto in Israele su La Stampa. E poi Nannipieri e i privati, Settis e il grattacielo di Pierre Cardin, Giacometti al Forte di Bard…

Lo Stato chioccia non permette al comparto della cultura di emanciparsi; finché ci sarà la mammella pubblica, per quanto avvizzita, sarà difficile che musei e teatri flirtino con il privato: riflessioni amare per Luca Nannipieri su Il Giornale. Settis sulla prima pagina de La Repubblica affonda il grattacielo firmato Pierre Cardin, destinato a svettare – […]

Quotidiani
Quotidiani

Lo Stato chioccia non permette al comparto della cultura di emanciparsi; finché ci sarà la mammella pubblica, per quanto avvizzita, sarà difficile che musei e teatri flirtino con il privato: riflessioni amare per Luca Nannipieri su Il Giornale.

Settis sulla prima pagina de La Repubblica affonda il grattacielo firmato Pierre Cardin, destinato a svettare – da Marghera – sullo skyline di piazza San Marco. Risale al 3mila avanti Cristo il sigillo rinvenuto in Israele: La Stampa rilancia la tesi succosa che si riferisca al biblico Sansone.

Giacometti al Forte di Bard, Modì a confronto con il contemporaneo a Scicli: le segnalazioni di Libero spaziano dalle Alpi al Mediterraneo; Melotti al Mart per il primo piano di Avvenire, che dedica un fondo alle maquettes esposte al Maxxi: da Aldo Rossi fino alle ultime archistar un viaggio di modellino in modellino.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.