Lo Strillone: Federculture e gli effetti della spending review su Europa. E poi Resca via dal MiBAC, musei statali in crisi, Vasconcelos a Versailles…

Fuori Resca dentro Buzzi: l’avvicendamento, al MiBAC, sarà effettivo da agosto, ma Avvenire gioca d’anticipo; come pure il Giornale, che raccoglie un’intervista a Mister McDonald; mentre Europa rilancia le paure di Federculture, preoccupata degli effetti della spending review sul comparto. La CGIL scrive a Ornaghi e a La Repubblica: troppe carenze di personale e musei […]

Quotidiani
Quotidiani

Fuori Resca dentro Buzzi: l’avvicendamento, al MiBAC, sarà effettivo da agosto, ma Avvenire gioca d’anticipo; come pure il Giornale, che raccoglie un’intervista a Mister McDonald; mentre Europa rilancia le paure di Federculture, preoccupata degli effetti della spending review sul comparto.

La CGIL scrive a Ornaghi e a La Repubblica: troppe carenze di personale e musei statali, con aperture sempre più singhiozzanti. La Stampa a Perugia fruga tra gli scaffali dell’Augusta, tra le più antiche biblioteche pubbliche italiane.

Quotidiano Nazionale sbatte il mostro in prima pagina: e proprio di mostro parla, a chiare lettere, raccontando del primo sì al grattacielo che Pierre Cardin sogna a Marghera, non senza conseguenze per lo skyline della Laguna. Vasconcelos a Versailles e il super pop di Koons: riflessioni su kitsch e dintorni per L’Unità; tangenze e differenze tra Sassu e Corrente, in mostra a Chieti e in una breve su Libero.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.