Ferrara celebra il mondo femminile, con la Festa Nazionale delle Donne del PD. E invita Loredana Longo. Politica, impegno sociale e arte contemporanea insieme

Donne e politica. Con uno sguardo sull’arte. Tra il 14 e il 22 luglio l’annuale Festa Nazionale delle Donne del PD è ospitata presso la Rivana di Ferrara: un segnale di operoso ottimismo, nel lento ritorno alla normalità che segue la tragedia del sisma, e al contempo un modo per offrire solidarietà concreta alle vittime, […]

Loredana Longo, Floor #5, Triangle Shirtwaist Fire, 2012

Donne e politica. Con uno sguardo sull’arte. Tra il 14 e il 22 luglio l’annuale Festa Nazionale delle Donne del PD è ospitata presso la Rivana di Ferrara: un segnale di operoso ottimismo, nel lento ritorno alla normalità che segue la tragedia del sisma, e al contempo un modo per offrire solidarietà concreta alle vittime, a cui sarà devoluto parte dell’incasso delle serate.
Un’edizione, questa, che sull’onda di Violence, l’ultima Biennale delle Donne organizzata dall’UDI di Ferrara negli spazi del Pac, guarda all’arte contemporanea e al suo coté femminile. Ed ecco, tra i protagonisti dell’evento, l’opera di Loredana Longo Floor#5 triangle shirtwaist fire, che proprio per la XV Biennale ferrarese era esposta, accanto a lavori di artiste come Valie Export, Regina Josè Galindo, Joko Ono, Nancy Spero.
Ricordando l’incendio del 1911 in cui perirono 146 operaie a New York , in una fabbrica di camice a Washington Place, l’opera è un commento duro, commosso, ma misuratissimo, a una pagina di storia recente, la cui data è ancora oggi scritta in rosso sul calendario.  Quel dannato pomeriggio di un qualsiasi 8 di marzo, torna ogni anno alla mente celebrando la giornata internazionale delle donne.
Un tappeto di 146 mattonelle custodisce, come memorie fossili, lembi di camicie bruciate, testimonianza di un’amara vicenda di cronaca  e insieme metafora della feroce piaga dei morti sul lavoro. Longo, con il piglio energico e insieme poetico che la contraddistingue, ha composto un’altra delle sue elegie della distruzione, pervase da un’emotività visibimente uterina.

Loredana Longo, Floor #5, Triangle Shirtwaist Fire, 2012

Il pensiero, naturalmente, va anche alla questione dei femminicidi, alla brutalità inferta a migliaia di mogli, figlie, sorelle, amanti, anche e soprattutto all’interno di contesti affettivi o familiari. L’emergenza abusi, che in Italia tocca vette inaccettabili, è periodicamente al centro dell’attenzione mediatica: anche in questo scorcio d’estate il tema torna alla ribalta delle cronache, a seguito di ennesimi fatti efferati. A tutto questo s’aggancia l’opera di Longo, incarnando quella maniera differente ed incisiva di fare politica ed essere politiche, che molte donne artiste, nel corso della storia, hanno sperimentato.

Helga Marsala

Festa Nazionale delle Donne del Pd
14 luglio 2012, ore 19
Ferrara, Area Rivana, ingresso da via Gaetano Pesci
www.pdferrara.it

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.