Biennale di Venezia, ecco la Giuria internazionale per la Mostra di Architettura. C’è anche l’italiana Barcelona based Benedetta Tagliabue

Olanda, Germania, Stati Uniti, Italia/Spagna, Gran Bretagna. Questa, su base geografica, la composizione della Giuria internazionale della 13a Mostra Internazionale di Architettura, appena nominata dalla Biennale di Venezia su proposta del Direttore David Chipperfield. A farne parte sono dunque Wiel Arets, architetto, teorico dell’architettura, urbanista, designer e docente presso la Universität der Künste Berlin, UdK; […]

Benedetta Tagliabue

Olanda, Germania, Stati Uniti, Italia/Spagna, Gran Bretagna. Questa, su base geografica, la composizione della Giuria internazionale della 13a Mostra Internazionale di Architettura, appena nominata dalla Biennale di Venezia su proposta del Direttore David Chipperfield. A farne parte sono dunque Wiel Arets, architetto, teorico dell’architettura, urbanista, designer e docente presso la Universität der Künste Berlin, UdK; Kristin Feireiss, giornalista, curatrice, direttrice del Netherlands Architecture Institute (NAi) dal 1996 al 2001 e fondatrice del Architecture Forum Aedes di Berlino di cui è co-direttore; Robert A.M. Stern, architetto, Preside della Yale University School of Architecture; Benedetta Tagliabue, architetto, co-fondatrice con Eric Miralles dello studio Miralles Tagliabue, da tempo basata a Barcellona; Alan Yentob, Direttore Creativo della BBC e Honorary Fellow del Royal Institute of British Architects (RIBA). La Giuria, che nominerà il Presidente durante la prima riunione, assegnerà i premi ufficiali, dal Leone d’oro per la migliore Partecipazione Nazionale al Leone d’oro per il miglior progetto della Mostra Internazionale Common Ground, al Leone d’argento per un promettente giovane architetto, sempre della Mostra Internazionale.

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • pec

    MANCA MENO DI UN ANNO ALLA BIENNALE ARTI VISIVE E IL MINISTRO NON HA ANCORA NOMINATO UN CURATORE.

  • pec

    tanto quelli dell’amaci sono tutti a capalbio, ce se rivede a settembre….

  • Cristiana Curti

    La Tagliabue è l’architetto che ha ideato l’allestimento del Padiglione Italia di Sgarbi all’ultima Biennale di Arti Visive.

  • pec

    ah, gli stendipanni!