Dalle Sacre Scritture alla Divina Commedia. Un Meteorite atterra alla Fondazione Merz di Torino: musica, danza e teatro incontrano l’arte visiva

Danza e teatro accompagnano di volta in volta la musica, presentando grandi protagonisti della scena artistica contemporanea. Con un programma ricco di interessanti esponenti della scena musicale europea, da Giampaolo Pretto ad Alexander Lonquich e Cristina Barbuti, Thomas Demenga, Matthias Ziegler. Scenografia? la Fondazione Merz di Torino, che – come ogni estate, da cinque anni […]

Guido Ceronetti

Danza e teatro accompagnano di volta in volta la musica, presentando grandi protagonisti della scena artistica contemporanea. Con un programma ricco di interessanti esponenti della scena musicale europea, da Giampaolo Pretto ad Alexander Lonquich e Cristina Barbuti, Thomas Demenga, Matthias Ziegler. Scenografia? la Fondazione Merz di Torino, che – come ogni estate, da cinque anni – apre i propri spazi alla musica, alla danza e al teatro con il progetto Meteorite in Giardino. Quattro serate che fanno da cornice alla mostra Marisa Merz. Disegnare disegnare ridisegnare il pensiero immagine che cammina, e che proprio dall’universo creativo dell’artista traggono ispirazione e suggestione.
Durante la serata di apertura – mercoledì 13 giugno alle 21,30 -, Guido Ceronetti legge alcuni passaggi delle Sacre Scritture e delle poesie di Costantinos Kavafis e Giorgos Seferis, mentre Alessandro Tannoya, filmaker e regista eclettico, presenta una proiezione di immagini sulle pareti delle “vasche” esterne della Fondazione. Fra i protagonisti delle successive serate, fino al 12 luglio, ci saranno Ambra Senatore e Silvia Battaglio, giovane attrice-danzatrice, con una coreografia intorno all’ultimo canto del Paradiso di Dante Alighieri.

www.fondazionemerz.org