Basel Updates: lo stand/manovra economica. Warhol, Picasso, Rauschenberg, Hirst: il booth Gagosian da solo vale 250 milioni di dollari, un ottavo di tutta Art Basel

Picasso? Ce ne sono quattro, a parete, per chi vuole scegliere l’abbinamento giusto col divano. Ma attenzione a non inciampare sulla teca di Hirst, per terra, o a graffiarvi con le lamiere del Chamberlain. Se vi fate largo fra la folla, potete adocchiare Rauschenberg, diversi Warhol, Magritte, e via di questo passo. Sembra di stare […]

Picasso? Ce ne sono quattro, a parete, per chi vuole scegliere l’abbinamento giusto col divano. Ma attenzione a non inciampare sulla teca di Hirst, per terra, o a graffiarvi con le lamiere del Chamberlain. Se vi fate largo fra la folla, potete adocchiare Rauschenberg, diversi Warhol, Magritte, e via di questo passo.
Sembra di stare in un buon museo: e invece siete “solo” nello stand/manovra economica di questa Art Basel, nel booth che da solo espone opere per qualcosa come 250 milioni di dollari, un ottavo del valore totale di tutta la fiera, che è di circa 2 miliardi di dollari. In altre parole: uno stand che da solo vale come quaranta di altre super-galleries presenti. Non serve neanche dirlo: siete da Gagosian, divertitevi a scovare i capolavori esposti nelle foto del nostro Jean-Marie Reynier…