Roma Updates: Nemanja Cvijanović, Anna Franceschni, Adelita Husny-Bey. Ecco a chi vanno il premio MacroAmici e quello dei Giovani Collezionisti

Il Piedistallo della Patria, del 2009, e Let’s fuuuck! I’ll fuck anything that mooooves!, 2011. Sono i due nuovi gioiellini della collezione permanente del Macro, appena acquisiti grazie al premio MacroAmici, in occasione di Roma Contemporary 2012. Rispettivamente diNemanja Cvijanović e Anna Franceschini, le opere sono state selezionate negli stand della romana Furini e della […]

Nemanja Cvijanović - Furini, Roma

Il Piedistallo della Patria, del 2009, e Let’s fuuuck! I’ll fuck anything that mooooves!, 2011. Sono i due nuovi gioiellini della collezione permanente del Macro, appena acquisiti grazie al premio MacroAmici, in occasione di Roma Contemporary 2012. Rispettivamente diNemanja Cvijanović e Anna Franceschini, le opere sono state selezionate negli stand della romana Furini e della pescarese Vistamare. A sceglierle, dopo aver passato in rassegna le proposte delle varie gallerie, sono stati: Bartolomeo Pietromarchi, Direttore del MACRO, Beatrice Bordone Bulgari, Presidente dell’Associazione MacroAmici e i soci fondatori Giovanni Giuliani, Massimo Micangeli e Stefano Sciarretta.
E se questa notizia ve la diamo fresca fresca, a pochi minuti dall’annuncio ufficiale, un’altra ve la anticipiamo largamente: domani, ultimo giorno di fiera, il premio Giovani Collezionisti sarà consegnato a Corrado Gugliotta de La Veronica, giovane, lanciatissimo (e pluripremiato) spazio modicano, ormai un habitué in fatto di premi fieristici. A portare questa nuova vittoria alla galleria siciliana è un’installazione di Adelita Husny-Bey, artista italo-libica, classe 1985, che a Roma ha convinto con un progetto ispirato al bookcrossing, una formula di relazione tra cittadini e spazi urbani basata sul libero scambio nomadico di libri: il lavoro di Husy Bey diventa una riflessione rizomatica sul quartiere di Testaccio, che ospita gli ex mattatoi, nonché la stessa fiera.

– Helga Marsala

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.
  • altra opinione

    peggio di così non potevate scegliere! e poi la gente non va al museo….

  • giovanni

    cara altra opinione,
    Ti devo smentire! Certo che si poteva fare di peggio… ad esempio scegliere te!