Roma? È già in pieno spirito fieristico. Anzi, in pieno Extra Spirito. Ecco chiccera all’opening dell’evento di Palazzo Baldassini

Non è che la si chiami Art Week per un vezzo, o perché fa figo: è perché Roma è già entrata in pieno nel clima frenetico dei giorni della fiera, anche se all’inaugurazione di Roma Contemporary mancano ancora un paio di giorni. Fra gli eventi che hanno scelto di anticipare, anche per l’eccessiva “competizione” del fine settimana, […]

Non è che la si chiami Art Week per un vezzo, o perché fa figo: è perché Roma è già entrata in pieno nel clima frenetico dei giorni della fiera, anche se all’inaugurazione di Roma Contemporary mancano ancora un paio di giorni. Fra gli eventi che hanno scelto di anticipare, anche per l’eccessiva “competizione” del fine settimana, c’è Extra Spirito: un nuovo ciclo di appuntamenti curati da Valentina Ciarallo e rivolti all’arte contemporanea utilizzando esclusivi spazi storici della città di Roma, che per la prima volta diventano contenitori di mostre d’arte.
Prima location Palazzo Baldassini, cinquecentesco edificio di Antonio da Sangallo il Giovane, sede dell’Istituto Luigi Sturzo. Protagonisti artisti, scelti nel panorama italiano, che si confrontano con la storia e la funzione dell’edificio realizzando dei lavori site-specific per la maggior parte dei casi decisamente centrati. E non poteva essere altrimenti in questo particolare e curioso periodo di passaggio di questo nostro paese, qui proprio nel palazzo intitolato all’uomo che fondò la Democrazia Cristiana. I nomi degli artisti? Francesco Arena, Michele Bazzana, Silvia Camporesi, Alessandro Cicoria, Nicola Pecoraro, Luana Perilli, Giuseppe Pietroniro, Marco Raparelli, Giuseppe Stampone, Elisa Strinna. Opening questa sera, 23 maggio, apertura fino al 27: ma su Artribune, fresco fresco, arriva a tempo di record il classico chiccera…