New York Updates: a Chelsea il pubblico dell’arte scodinzola fra le innumerevoli gallerie. Un assaggio fotografico dell’art district per eccellenza

Da Metro Pictures ecco i nuovi lavori di Cindy Sherman, imperdibili per i fan della fotografa reduce dalla grande mostra al MoMA.  È sempre Cindy la protagonista degli schermi fotografici, stavolta inserita in paesaggi naturali e agghindata in versioni più convenzionali. Da Andrea Rosen ci sono le tele di Nigel Cooke, dal tratto forte e la pennellata […]

Nigel Cooke da Andrea Rosen

Da Metro Pictures ecco i nuovi lavori di Cindy Sherman, imperdibili per i fan della fotografa reduce dalla grande mostra al MoMA.  È sempre Cindy la protagonista degli schermi fotografici, stavolta inserita in paesaggi naturali e agghindata in versioni più convenzionali. Da Andrea Rosen ci sono le tele di Nigel Cooke, dal tratto forte e la pennellata veloce. I colori sono molto scuri, forse un po’ tetri, ma sicuramente denotano una mano decisa e sicura. Nella seconda sede della Pace Wildenstein c’è uno show dedicato a Claes Oldenburg. Per gli affezionati del genere, un tripudio di timbri e coltelli macro. Certo è che l’allestimento ha un alto tasso di taos, un po’ da negozio di moda piuttosto che da galleria d’arte.
Da Sonnabend si celebrano i mitici Gilbert and George. La galleria è stata letteralmente riempita di decine di lavori, tutti molto simili. Vale la pena comprare il catalogo, firmato dai due artisti. Da Sikkema Jenkins lo spazio è stato invaso dai lavori di Sheila Hicks, artista classe 1934, che lavora con matasse e fili. Molto belli i lavori di piccolo formato e le matasse scultura ridondanti di lacci. Da Barbara Gladstone ode ad Anish Kapoor… Si scorgono dalle vetrine una serie di sculture di cemento, ma il vernissage è venerdì. E da Gagosian? Grande fermento per l’apertura di Lucio Fontana.

– Viola Romoli