Lo Strillone: mezzo secolo di Enel raccontato per immagini sul Corriere della Sera. E poi Guardi al Museo Correr, la Milanesiana di Elisabetta Sgarbi, Gawronski e la Quadriennale…

Mezzo secolo di Enel raccontato per immagini, in una mostra itinerante che parte da Napoli e conquista il primo piano di Corriere della Sera. Dove si anticipano anche la retrospettiva su Guardi in programma al Museo Correr e i temi della Milanesiana firmata Elisabetta Sgarbi. L’evento meneghino bécca pure un box su Libero e una […]

Quotidiani
Quotidiani

Mezzo secolo di Enel raccontato per immagini, in una mostra itinerante che parte da Napoli e conquista il primo piano di Corriere della Sera. Dove si anticipano anche la retrospettiva su Guardi in programma al Museo Correr e i temi della Milanesiana firmata Elisabetta Sgarbi.

L’evento meneghino bécca pure un box su Libero e una spalla su Il Giornale, dove il virgolettato della direttrice tradisce le nozze fatte con i fichi secchi di tagli pesanti al budget. Anche Il Fatto Quotidiano affronta la Milanesiana, anche se l’apertura di pagina va alla ripresa dell’annuncio di Gawronski: dopo 85 anni salta la Quadriennale. Un evento che nemmeno la guerra era riuscito a frenare.

Rauschenberg e Caro, ma anche un spruzzata di impressionismo: La Repubblica svela i programmi 2013 dei musei e delle istituzioni veneziani, con i Civici che festeggiano nel 2011 il boom di visite e un aumento di fatturato pari a un quinto di quanto raccolto l’anno precedente.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.