La Biblioteca del terzo millennio? Moderna, funzionale, luminosa. Al Maxxi arriva l’architetto spagnolo Juan Navarro Baldeweg: si parla del rinnovamento della Hertziana

Se il weekend dal 5 al 7 maggio è un po’ special, per l’architettura romana, messa al centro – in tutte le sue sfaccettature – dall’evento Open House, per il Museo Maxxi occuparsene fa parte della stessa ragione sociale, con tanto di apposito dipartimento. E sarà proprio Margherita Guccione, Direttore del Maxxi Architettura, a presentare […]

Un interno della Biblioteca Hertziana (foto A. Jemolo)

Se il weekend dal 5 al 7 maggio è un po’ special, per l’architettura romana, messa al centro – in tutte le sue sfaccettature – dall’evento Open House, per il Museo Maxxi occuparsene fa parte della stessa ragione sociale, con tanto di apposito dipartimento. E sarà proprio Margherita Guccione, Direttore del Maxxi Architettura, a presentare infatti il quarto appuntamento di Roma Metropoli, il ciclo di sei conversazioni pensate per indagare su “come cambia lo skyline della città eterna nel XXI secolo”.
Protagonista l’architetto spagnolo Juan Navarro Baldeweg, che presenterà il suo intervento di rinnovamento della Biblioteca Hertziana di Roma, storica istituzione alloggiata a Palazzetto Zuccari in via Gregoriana – nel cuore di Roma, a due passi dalla scalinata di Trinità dei Monti – che nell’autunno del  2012 sarà riaperta al pubblico con veste più moderna, funzionale, luminosa. “Un cortile a lucernario intorno a cui salgono verso l’alto le sale di lettura e i volumi, una parete obliqua che rifrange la luce in tutti gli spazi, uno spazio ispirato alle terrazze della Villa di Lucullo (60 a.C), i cui resti si conservano nel sottosuolo”.

Sabato 5 maggio 2012 – ore 11.30
Auditorium del Maxxi
Via Guido Reni, 4/A – Roma
www.fondazionemaxxi.it

Biblioteca Hertziana, esterno (foto A. Jemolo)