La Battaglia di Berlino del 1945? Un capolavoro. Tanto che Żmijewski la ricostruisce nella sua Biennale. Indossate un elmetto, ecco foto e video

Non sappiamo se la cosa cambierà radicalmente l’idea che vi siete fatta della settima Berlin Biennale, o se addirittura vi spingerà ad andarci di persona, presi da irrefrenabile passione. Potrebbe accadere, più che ai lettori addetti o appassionati d’arte, ai patiti di storia moderna, alle tante war victims maniache di strategie e di memorabilia militari. […]

Non sappiamo se la cosa cambierà radicalmente l’idea che vi siete fatta della settima Berlin Biennale, o se addirittura vi spingerà ad andarci di persona, presi da irrefrenabile passione. Potrebbe accadere, più che ai lettori addetti o appassionati d’arte, ai patiti di storia moderna, alle tante war victims maniache di strategie e di memorabilia militari.
Ma insomma, di che state parlando, e soprattutto perché ne parlate su Artribune? Parliamo della Battaglia di Berlino del 1945, lo spettacolare scontro dei mesi di aprile e maggio del ’45 nel quale si identifica la sconfitta del Terzo Reich e la resa finale di Berlino. Opera dell’Armata Rossa, che entra in Germania dalla Polonia, ingrossata dalla Prima Armata polacca.

Un momento cruciale nei meccanismi di costruzione dell’identità nazionale dei due paesi confinanti. Merce imperdibile per il curatore “politico” Artur Żmijewski, che infatti ha chiesto all’artista e storico Maciej Mielecki di ricostruire la battaglia, in collaborazione con un gruppo di attori polacchi specializzati in ricostruzioni storiche. Certo, il tutto è andato in scena nel giorni della vernice, in spazi pubblici fra Berlino e Varsavia. Ora resta in esposizione la documentazione dell’evento, esposta negli spazi della Deutschlandhaus. Artribune accorcia i tempi, e vi propone qui foto e video…

  • A me sembra di vedere l’ultima attrazione del Walt Disney Park, dell’Hollywood Park o di qualsiasi parco del divertimento dove mettono in scena lo scontro fra cow boy o l’inseguimento X…

    Non capisco come si faccia ad essere così superficiali e ingenui. Si cerca di dare la risposta giusta alle domande sbagliate….

    Questa Biennale e’ occasione sprecata, e sintomo dei problemi che vorrebbe risolvere….

    LR

    • Adolfo Rever

      sese blabla . il walt disney park saranno le facciotte di cera di cattelan al massimo . o vascellari che geme al microfono simulando l’eiaculazione precoce di cui soffre dall’età di 13 anni . il problema è solo che questi fanno un po’ ridere, sembrano una parodia della situazione attuale di berlino dove ci sono più club nazi fetish leather bdsm uniforms etc etc del resto .

  • Francesco

    Preferisco la parata moscovita del 9 maggio per la celebrazione della vittoria.