Firenze si scopre supercontemporanea. Al Museo Marino Marini l’installazione del duo artistico Lovett/Codagnone, che ci spiegano tutto nella videointervista

La verità è figlia del tempo, non dell’autorità/truth is born of the times, not of authority. È questo il titolo della mostra del duo artistico Lovett/Codagnone, che inaugura stasera – 3 maggio – al Museo Marino Marini di Firenze. Che fare per l’occasione? Noi abbiamo deciso di anticipare l’evento: con un’intervista – realizzata da Valentina […]

La verità è figlia del tempo, non dell’autorità/truth is born of the times, not of authority. È questo il titolo della mostra del duo artistico Lovett/Codagnone, che inaugura stasera – 3 maggio – al Museo Marino Marini di Firenze. Che fare per l’occasione? Noi abbiamo deciso di anticipare l’evento: con un’intervista – realizzata da Valentina Grandini con Alessandro Codagnone – in cui si esplorano vari aspetti del loro lavoro, dalla collaborazione con Michele Pauli dei Casino Royale a quella con lo scrittore, regista, fotografo e critico d’arte Gary Indiana, dagli esordi in coppia fino a questo ultimo lavoro prodotto dal Museo.

E al Museo Marino Marini – sempre alle 20 – Candidate realizzerà la performance Like Nightfall in the Morning, con la partecipazione di Sandra Ceccarelli, Gary Indiana e Marco Mazzoli. Da non mancare, intanto fatevi le ossa con il nostro video…

  • Sempre molto interessanti i vostri video