Barcelona Updates: Swab secondo un’italiana fattasi barcellonese. Due parole con Susanna Corchia, Gallery Manager alla Galeria ADN

Da cinque anni a Barcellona e da cinque anni alla Galeria ADN, il progetto di Miguel Angel Sanchez che non manca di presenziare da svariate edizioni ad Arte Fiera Bologna. E ad ARCO Madrid, dove non manca di destare la massima attenzione con la puntuale opera “scandalosa” di Eugenio Merino. Ricordiamo la folla attorno allo […]

Susanna Corchia con Stairway to Heaven

Da cinque anni a Barcellona e da cinque anni alla Galeria ADN, il progetto di Miguel Angel Sanchez che non manca di presenziare da svariate edizioni ad Arte Fiera Bologna. E ad ARCO Madrid, dove non manca di destare la massima attenzione con la puntuale opera “scandalosa” di Eugenio Merino. Ricordiamo la folla attorno allo stand ad Arco 2010 con “Stairway to Heaven”, che si beccò una denuncia dell’Ambasciata d’Israele, o “Always Franco” di quest’anno, finita pure sulla copertina del País. Lei è Susanna Corchia, Gallery Manager alla Galeria ADN: ci racconta l’inizio di Swab e dell’ambiente catalano…

Avete partecipato a tutte le edizioni di Swab. Come è iniziata quest’anno la fiera?
Certamente più interessante quest’edizione. La fiera sta crescendo, si vede. Il taglio dell’organizzazione promette bene, così come la qualità dell’esposizione, un bene per la città.

E il pubblico?
Forse non posso dire lo stesso per il pubblico, per il momento non mi pare di aver visto tanta affluenza come le passate edizioni, ma è presto per giudicarlo.

Un paragone con l’Italia, come vanno le cose qui a Barcellona?
Abbiamo visto anni di grande crescita, però inutile dire che nell’ultimo biennio tutto è cambiato, come del resto in Italia. Qui si lavora di più, ma con meno risultati di prima.

Ti riferisci al mercato o al pubblico?
Mi preoccupa molto di più il coinvolgimento del grande pubblico. Parlo delle inaugurazioni presso ADN, così come presso altre gallerie. Sembra che la gente sia impegnata con altre cose. Non è mercato, è che ci si concede meno la curiosità di vedere quello succede nel mondo dell’arte.

– Enrichetta Cardinale Ciccotti