Work in progress Scompiglio. Si continua a lavorare, in quel di Vorno, per il nuovo grande centro polivalente. Pochi mesi all’opening e noi, intanto, seguiamo il cantiere…

Duecento ettari tra le colline di Vorno, in prossimità di Lucca. Una villa secolare, un gruppo di case coloniche, aree agricole e boschi, in cui si innestano interventi architettonici, terrazzamenti, portali. È la tenuta dello Scompiglio, oasi bucolica tramutata qualche anno fa in centro polivalente per la cultura, le arti visive e performative (con la […]

Tenuta Dello Scompiglio, Vorno, Lucca

Duecento ettari tra le colline di Vorno, in prossimità di Lucca. Una villa secolare, un gruppo di case coloniche, aree agricole e boschi, in cui si innestano interventi architettonici, terrazzamenti, portali. È la tenuta dello Scompiglio, oasi bucolica tramutata qualche anno fa in centro polivalente per la cultura, le arti visive e performative (con la direzione artistica di Cecilia Bertoni e la recente co-direzione di Angel Moya Garcia), ma anche la gastronomia (con l’Osteria Cucina Dello Scompiglio collocata nel vecchio fienile) e l’agricoltura, grazie alle coltivazioni di vite e ulivi, ai frutteti e agli orti.
Qui si sono avvicendate mostre, spettacoli e attività culturali di varia natura, e qui sono state accolte installazioni site specific permanenti, pensate in accordo con gli splendidi paesaggi. Nel frattempo, un grande cantiere, avviato un paio di anni fa, punta a una riprogettazione generale dello spazio, per dotarsi di strutture ancor più ampie e funzionali. Il complesso diventerà un centro per le arti, trasversale e plastico, orientato alla contaminazione tra arti visive, teatro, danza, musica. Sempre perseguendo pratiche di dialogo e di armonico crossing con l’ambiente.
Gli interventi principali? Ci saranno sale espositive, un teatro di 120 posti con platea e palco movibili (per adattarsi a ogni tipo di evento), degli appartamenti adibiti a guest house per residenze (sparsi per la tenuta), sale prova, una gande area espositiva (circa 300 mq per 6,5 di altezza), un bookshop, una zona riservata a servizi e info, delle sale polivalenti per incontri, talk, presentazioni.
Conclusione dei lavori, estate 2012. E un opening programmato per fine ottobre. Programma già delineato: rassegna ad ampio raggio su John Cage, l’inaugurazione delle tre opere vincitrici del Premio Portali e la residenza “Trasversalità della critica” all’interno dell’Accademia Dello Scompiglio. Eccovi la nostra gallery, per un veloce update sullo stato dei lavori, che continueremo a monitorare step by step…

– Helga Marsala

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.