Saloni Updates: non solo spettatori. C’è anche il design partecipativo, basta arrivare fino a Zonaventura e cercare Logotel…

Design è partecipazione. Lo sa bene Logotel, società italiana di service design che si occupa di innovazione d’impresa, che per il Fuorisalone organizza una mostra che ruota proprio intorno a questo assioma. Making Together, in via Ventura 15, esplora gli scenari della nuova economia collaborativa attraverso i lavori di sette artisti internazionali che interpretano i […]

Design è partecipazione. Lo sa bene Logotel, società italiana di service design che si occupa di innovazione d’impresa, che per il Fuorisalone organizza una mostra che ruota proprio intorno a questo assioma. Making Together, in via Ventura 15, esplora gli scenari della nuova economia collaborativa attraverso i lavori di sette artisti internazionali che interpretano i nuovi strumenti e approcci di condivisione nel campo del design. Che ruolo hanno oggi gli utenti e i consumatori nella realizzazione di un progetto? Vengono coinvolti in prima persona. Sta già accadendo, sempre più spesso: vi dicono niente le parole crowdsourcing e community? Sono le nuove chiavi da girare per aprire le porte dell’innovazione e della crescita delle imprese.
Il pubblico di Making Together viene chiamato a interagire con le opere: a esplorare le soluzioni estetiche del cibo creando un mandala attraverso chewing-gum masticati, ad autoprodurre una fanzine istantanea in sedicesimo, dalla scelta dei contenuti fino alla stampa, a indossare un caschetto con camera incorporata e riprendere per venti minuti quello che accade intorno. Numen/For Use, Dominic Wilcox, Criticalcity Upload, Demian Conrad, Andrea Valle, Natascia Fenoglio, Love Difference. Artribune ha sperimentato quasi tutte le loro attività e, accogliendo in pieno lo spirito del progetto, eccoci a condividere con voi l’esperienza…

– Silvia Moretti

www.logotel.it