Saloni Updates: nella Spirale di Fontana. Anche il Museo del Novecento si apre al design, con l’allestimento site specific di Kuehn Malvezzi

Tappa al Museo del Novecento di Milano, in occasione del Salone del Mobile, per Seeing Machine, un’installazione site specific pensata per la Sala Fontana nell’ambito della settima edizione di Inside Art. Si tratta di un progetto laboratoriale di casa Saporiti che ha l’obiettivo di studiare il design adatto per le “case dell’arte”, gli spazi espositivi, che […]

Il progetto Kuehn Malvezzi per il Museo del Novecento

Tappa al Museo del Novecento di Milano, in occasione del Salone del Mobile, per Seeing Machine, un’installazione site specific pensata per la Sala Fontana nell’ambito della settima edizione di Inside Art. Si tratta di un progetto laboratoriale di casa Saporiti che ha l’obiettivo di studiare il design adatto per le “case dell’arte”, gli spazi espositivi, che renda più fruibili le opere e più sostenibili gli spazi.
Ogni anno architetti e designer sono invitati dall’azienda a misurarsi con questa sfida, con l’obiettivo di aiutare il pubblico a guardare l’arte. Il 2012 è l’anno di Kuehn Malvezzi, based in Berlino, che intervengono nello spazio dell’Arengario, disegnando un’installazione che si confronta con l’architettura dell’edificio, il contesto urbano e le opere dell’artista italo argentino famoso per i suoi tagli e i suoi concetti spaziali.
Proprio questi ultimi, nella fattispecie quello dedicato alla IX Triennale di Milano, è il punto di partenza del discorso studiato dallo studio tedesco e dalla curatrice Cloe Piccoli, che la definisce “un’opera fondamentale per lo sviluppo della storia dell’arte, perché segna il passaggio dall’idea dell’opera d’arte come oggetto a quella dell’opera d’arte come concetto, e dunque come azione, (il taglio), o come gesto esistenziale (l’arabesco).

– Santa Nastro

www.museodelnovecento.org

CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.