Quale sarà la prima mostra curata da Francesco Stocchi al Boijmans di Rotterdam? Si occuperà di minimal dal punto di vista di due generazioni. E Stocchi ce la racconta in questa videointervista

Cento opere, tanti artisti di cui molti dall’interno della collezione del grande museo di cui è curatore (il primo curatore straniero di sempre) e 13 selezionati dall’esterno; tanti storici e alcuni contemporanei-emergenti (ma nessun italiano tra questi ultimi). Ecco l’architettura di Minimal Myth, la prima mostra curata da Francesco Stocchi al Boijmans van Beuningen Museum di Rotterdam. […]

Francesco Stocchi

Cento opere, tanti artisti di cui molti dall’interno della collezione del grande museo di cui è curatore (il primo curatore straniero di sempre) e 13 selezionati dall’esterno; tanti storici e alcuni contemporanei-emergenti (ma nessun italiano tra questi ultimi). Ecco l’architettura di Minimal Myth, la prima mostra curata da Francesco Stocchi al Boijmans van Beuningen Museum di Rotterdam.
Nominato curatore in Olanda dallo scorso gennaio, Stocchi ci racconta in questa video intervista come ha preparato e concepito questa sua prima mostra, da Carl Andre a Oscar Tuazon, e come sono le condizioni di lavoro in quello che lui stesso definisce un “grande museo enciclopedico di tradizione olandese” che va dall’arte medievale alla giovane arte contemporanea passando per il design.

www.boijmans.nl