Milano Updates: problemi, anzi grossi problemi, di segnaletica. Come mai a MiArt l’editoria ha delle insegne fighe e nelle gallerie non si capisce alcunché?

Il problema pare già essere all’attenzione delle teste d’uovo della fiera. Boehm e Volonté in testa, che la mattina del day after, in un giro perlustrativo accompagnati da alcuni galleristi, hanno avuto ampio modo di notare l’anomalia. Per carità, la cosa capita in molte fiere, ma qui è particolarmente evidenziata: i cartelli segnaletici che dovrebbero […]

MiArt 2012 - la segnaletica fra gli stand delle gallerie

Il problema pare già essere all’attenzione delle teste d’uovo della fiera. Boehm e Volonté in testa, che la mattina del day after, in un giro perlustrativo accompagnati da alcuni galleristi, hanno avuto ampio modo di notare l’anomalia. Per carità, la cosa capita in molte fiere, ma qui è particolarmente evidenziata: i cartelli segnaletici che dovrebbero indicare in quale stand ci si trova non funzionano. “Non si capisce mai nello spazio di quale galleria ci si trovi”, ripetono molti operatori.
Aggiungeteci anche che non vi è distinzione, sui cartellini, tra le varie sezioni della fiera. Sei nel moderno, nel contemporaneo o negli emergenti e non li distingui mica.

MiArt 2012 - la segnaletica nell'area editoria

Per contro è di buon livello, invece, l’allestimento nell’area dell’editoria. Che, come si vede dall’immagine, è sufficientemente leggera, gradevole, armoniosa. Insomma, cose da sistemare e cose già a regime nel new deal miartiano.

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • fond

    articolo fondamentale