Lo Strillone: Rem Koolhaas bocciato al Fontego dei Tedeschi su La Repubblica. E poi Raffaello Dragon Ball, Vermeer al Quirinale, ancora roghi al CAM…

Goku ora pro nobis! Le tre Grazie di Raffaello si tramutano ne Le tre sfere di Dragon Ball per Stefano Cavallerin, in un mix divertito tra riferimenti classici e icone ultra-pop. In mostra a Milano e a piena pagina su Libero. Tintoretto al Quirinale per i consigli de il Fatto Quotidiano; medesima location per Vermeer, […]

Quotidiani
Quotidiani

Goku ora pro nobis! Le tre Grazie di Raffaello si tramutano ne Le tre sfere di Dragon Ball per Stefano Cavallerin, in un mix divertito tra riferimenti classici e icone ultra-pop. In mostra a Milano e a piena pagina su Libero. Tintoretto al Quirinale per i consigli de il Fatto Quotidiano; medesima location per Vermeer, in arrivo ad ottobre: prevedibili code al botteghino, e quindi L’Unità consiglia di approfittare delle prevendite on-line, già aperte.

Ogni scarrafone è bello a mamma soja! Il Maxxi è in difficoltà e Zaha Hadid tende una mano: Europa riprende la difesa d’ufficio dell’archistar che ha firmato il progetto del museo. Tira aria grama per Koolhaas, invece: La Repubblica annuncia la bocciatura, da parte della Soprintendenza, dell’idea per il Fontego dei Tedeschi.

Patrimonio in pericolo in Siria: La Stampa lamenta i saccheggi nei siti archeologici di Ebla e del Krak dei Cavalieri; Helmut Newton in mostra a Parigi per il primo piano de Il Giornale. Fuori due: al CAM continuano i roghi di opere, con l’Androgina lignea della Matarese avvolta dalle fiamme. Cronaca sul Corriere della Sera.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.