Lo Strillone: nuova vita gli affreschi di Raffaello per le Stanze vaticane su Panorama. E poi Giorgio de Chirico e il sacro, Complesso dei Girolamini, Alessandro Papetti…

C’è stato anche il sacro tra gli oggetti letti da Giorgio de Chirico: questa frangia della sua produzione in mostra a Chieti è lanciata da Avvenire, che ricorda l’omaggio a Pasolini di Casa Testori. Appunti dall’agenda di Europa: Marcello Maloberti si racconta, questo pomeriggio, al Macro. Doppia pagina dedicata al Brueghel di Como per Corriere […]

Quotidiani
Quotidiani

C’è stato anche il sacro tra gli oggetti letti da Giorgio de Chirico: questa frangia della sua produzione in mostra a Chieti è lanciata da Avvenire, che ricorda l’omaggio a Pasolini di Casa Testori. Appunti dall’agenda di Europa: Marcello Maloberti si racconta, questo pomeriggio, al Macro. Doppia pagina dedicata al Brueghel di Como per Corriere della Sera.

Sigilli al Complesso dei Girolamini in Napoli: Il Fatto Quotidiano racconta la triste storia del furto di incunaboli e volumi antichi, con l’imbarazzo del direttore De Caro e le risposte evasive del ministro Ornaghi.

I freaks di Gérard Rancinan esplodono con tutta la loro vitalità sulle pagine de L’Espresso; tornano a nuova vita gli affreschi di Raffaello per le Stanze vaticane: eccezionale reportage fotografico di Panorama. I paesaggi industrial di Alessandro Papetti  si focalizzano sui ruderi della Russia post-sovietica e conquistano Sette.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.