Lo Strillone: il critico cacciato dalla mostra di Hirst alla Tate su La Repubblica. E poi Helmut Newton al Grand Palais, Michelucci al Maxxi, il Cristo ligneo di Bondi al Bargello…

Julian Spalding cacciato dalla Tate?!? L’intervista al critico in prima pagina su La Repubblica: personaggio non gradito a Damien Hirst non è stato fatto entrare alla sua mostra. E siccome la penna ferisce più della spada… tutta da leggere la sua vendetta! Anche La Stampa vola a Londra per la grande retrospettiva sul più contemporaneo […]

Quotidiani
Quotidiani

Julian Spalding cacciato dalla Tate?!? L’intervista al critico in prima pagina su La Repubblica: personaggio non gradito a Damien Hirst non è stato fatto entrare alla sua mostra. E siccome la penna ferisce più della spada… tutta da leggere la sua vendetta! Anche La Stampa vola a Londra per la grande retrospettiva sul più contemporaneo tra i contemporanei. Difeso da Francesco Bonami.

C’è nudo e nudo: ma a Parigi fanno il pieno entrambi! Quotidiano Nazionale legge lo straordinario successo di Helmut Newton al Grand Palais e del Degas meno pudico al d’Orsay. Nelle brevi de L’Unità e in quelle di Europa le città sognate di Michelucci al Maxxi; ma anche il contestato Cristo ligneo pagato da Bondi come fosse un Michelangelo: collocazione definitiva al Bargello, per l’opera. Ma sul cartellino… che ci scrivono ?!?

Dalla A di Amalfi alla V di Venezia: ricca la lista delle città italiane in corsa per diventare capitale della cultura 2019. Avvenire annuncia che Ravenna, prima della fila, le convoca tutte a convegno. La doppia del Corriere della Sera è per la mostra che Tivoli, muovendo dal mitico personaggio di Antinoo, dedica alla bellezza tout court.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.