Lo Strillone: i musei in crisi vendano le opere dei magazzini su Il Giornale. E poi retroscena Maxxi, il vangelo di San Cuniberto a 11 milioni di euro, la biografia di Oliviero Toscani…

Come brucia bene il Bourguignon! Se voleva l’effetto shock l’ha trovato: prima pagina sul Corriere della Sera per Antonio Manfredi, direttore del CAM che ha dato alle fiamme la Promenade dell’artista francese: primo pezzo andato distrutto di una collezione alle corde, che vuole accendere l’attenzione e attirare sostegno (fra pochissimo su Artribune l’intervista al direttore […]

Quotidiani
Quotidiani

Come brucia bene il Bourguignon! Se voleva l’effetto shock l’ha trovato: prima pagina sul Corriere della Sera per Antonio Manfredi, direttore del CAM che ha dato alle fiamme la Promenade dell’artista francese: primo pezzo andato distrutto di una collezione alle corde, che vuole accendere l’attenzione e attirare sostegno (fra pochissimo su Artribune l’intervista al direttore e le foto del “rogo”).

A proposito di musei in crisi L’Unità torna al Maxxi con i retroscena del commissariamento; Europa raccoglie l’allarme sulle sorti del contemporaneo lanciato di AMACI. Luca Nannipieri annuncia su Il Giornale le proposte elaborate da IULM e Istituto Bruno Leoni: vendere le opere “sacrificabilI” di magazzini al collasso per finanziare sviluppi e innovazione.

Il formato è tascabile, ma il prezzo decisamente poco accessibile. Una manchette su Quotidiano Nazionale per il vangelo di San Cuniberto, considerato il libro più antico d’Europa (siamo nel VII secolo), entrato in cambio di 11 milioni di euro nella collezione della British Library. Su Il Fatto Quotidiano anticipazioni a tutta pagina per la biografia di Oliviero Toscani. E se la Gioconda fosse Isabella d’Aragona? Nuove interpretazioni su Avvenire.

Tanti gli allegati speciali che i quotidiani dedicano al Salone del Mobile, al punto da rendere quasi superfluo trattare il tema nella foliazione tradizionale. In controtendenza La Repubblica, che riesce pure a pizzicare e intervistare al volo Lenny Kravitz: “il design è come la musica”. Ammazza che profondità!

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala