Inquietudini metafisiche ai Martedì Critici. Stefano Di Stasio racconta i suoi viaggi pittorici, tra anacronismo e poesia dell’altrove. E su Artribune Television arriva H.H. Lim

Iperrealismo in chiave metafisico-surrealista. Pittura come specchio distorto del mondo, su cui affiorano i riflessi del più oscuro sostrato dell’Io. L’uomo contemporaneo e le sue inquietudini, psicologiche ed esistenziali: è questo il cuore della ricerca di Stefano Di Stasio, nato a Napoli 64 anni fa, abilissimo nel mettere in scena piccoli set visionari, poetici, onirici, […]

Un'opera di Stefano Di Stasio

Iperrealismo in chiave metafisico-surrealista. Pittura come specchio distorto del mondo, su cui affiorano i riflessi del più oscuro sostrato dell’Io. L’uomo contemporaneo e le sue inquietudini, psicologiche ed esistenziali: è questo il cuore della ricerca di Stefano Di Stasio, nato a Napoli 64 anni fa, abilissimo nel mettere in scena piccoli set visionari, poetici, onirici, in cui si mescolano suggestioni teatrali e ritagli intimi d’esistenza.
Le linee docili e aggraziate del disegno, la precisione del gesto pittorico, la densità plastica delle forme, la luce metallica che accarezza superfici marmoree: dentro l’assurda cornice di questi micro-sketch dal timbro letterario, si palesa un’abilità tecnica funzionale alla restituzione mimetica di frammenti del reale, immediatamente messi in discussione dall’improbabilità di situazioni e contesti. Ogni cosa appare sospesa, consegnata a una sottile, convincente, mistificata follia del quotidiano. Pagine di raffinato anacronismo, calpestando i sentieri impervi di un altrove tutto mentale.
Le immagini di Di Stasio scorreranno, accompagnate dalle sue parole, durante la prossima serata dei martedì romani dedicati all’arte contemporanea. Stesso luogo, stessa ora, stessa presentazione critica: all’Auditorium Mecenate, più o meno per l’aperitivo, Alberto Dambruoso e Marco Tonelli vi aspettano per incontrare l’artista. Domani, Artribune Television, pubblica intanto la puntata con H.H. Lim

– Helga Marsala

3 aprile 2012
Auditorium di Mecenate – Largo Leopardi (via Merulana), Roma
ore 19:00-21.30
ingresso: libero
contatti: tel. 06.68804009; [email protected]

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.