Il dietro le quinte delle mostre. Un blog colleziona fotografie delle opere in fase di allestimento. Dalla Gioconda a Damien Hirst

Installazioni spettacolari fotografate ancora in progress, come quella di Cai Guo Qiang al Guggenheim o di Carsten Holler al New Museum, ma anche quadri in attesa di essere appesi, operai al lavoro, artisti e curatori alle prese con le dure decisioni dell’allestimento. O, ancora, opere celeberrime riprese nell’attimo in cui escono dai loro accuratissimi imballaggi. […]

Uno degli spot paintings di Damien Hirst arriva a Chelsea

Installazioni spettacolari fotografate ancora in progress, come quella di Cai Guo Qiang al Guggenheim o di Carsten Holler al New Museum, ma anche quadri in attesa di essere appesi, operai al lavoro, artisti e curatori alle prese con le dure decisioni dell’allestimento. O, ancora, opere celeberrime riprese nell’attimo in cui escono dai loro accuratissimi imballaggi. Tutto il making-of delle mostre d’arte, insomma, viene raccontato in un Tumblr blog dal buffo titolo Wrapit-Tapeit-Walkit-Placeit, cioè “incartalo, scotchalo, trasportalo e posizionalo”.
Un sito consigliatissimo per tutti gli appassionati d’arte – e non solo per gli addetti ai lavori – che aiuta a scoprire un lato poco conosciuto ma fondamentale per capire cosa si nasconde dietro le quinte di mostre e musei. Non mancano delle chicche dal passato, come il ritratto di Marcel Duchamp che controlla una sua opera prima dell’allestimento o come l’eccezionale scatto che immortala il momento in cui la Gioconda viene sballata al Louvre, appena tornata dopo la Seconda Guerra Mondiale.

– Valentina Tanni

installator.tumblr.com

CONDIVIDI
Valentina Tanni (Roma, 1976) è critica d’arte, curatrice e docente. Si interessa principalmente di new media art e di editoria multimediale. Ha curato numerose mostre, tra cui: la sezione di Net Art di “Media Connection” (Roma e Milano, 2001), le collettive “Netizens” (Roma, 2002) e “L’oading. Videogiochi Geneticamente Modificati” (Siracusa, 2003), “Maps and Legends. When Photography Met the Web” (Roma, 2010), “Datascapes” (Roma, 2011) e “Hit the Crowd. Photography in the Age of Crowdsourcing” (Roma, 2012), “Nothing to see here” (Milano, 2013), “Eternal September. The Rise of Amateur Culture” (Lubiana, 2014), “Stop and Go. L'arte delle gif animate” (Roma, 2016). Ha collaborato con i festival di arti digitali Interferenze e Peam ed è stata curatore ospite di FotoGrafia. Festival Internazionale di Roma per la sezione “Fotografia e Nuovi Media” (edizioni 2010-2012). Ha scritto per testate nazionali e internazionali e lavorato come docente per istituzioni pubbliche e private. Dal 2011 collabora con Artribune.