È il momento dell’Urlo. Occhi puntati su New York, dove Sotheby’s punta a raggiungere i 320 milioni di dollari, spinta dagli 80 milioni di stima di Munch

Sì è già parlato molto dell’asta del 2 maggio di Sotheby’s New York, che nella Evening sale di Impressionist & Modern Art proporrà fra l’altro la notissima opera di Edvard Munch, L’Urlo, con una stima che si aggira sugli 80 milioni di dollari, e che con il gruppo di opere appartenenti alla collezione di Theodore […]

L’Urlo di Edvard Munch che andrà all’asta (foto hoyesarte.com)

Sì è già parlato molto dell’asta del 2 maggio di Sotheby’s New York, che nella Evening sale di Impressionist & Modern Art proporrà fra l’altro la notissima opera di Edvard Munch, L’Urlo, con una stima che si aggira sugli 80 milioni di dollari, e che con il gruppo di opere appartenenti alla collezione di Theodore J. Forstmann e una vasta selezione di opere surrealiste che potrebbe raggiungere il totale galattico di $320 milioni.
Dalla collezione del finanziere e filantropo americano verranno presentati 17 lotti, tra cui il ritratto di Dora Maar di Picasso intitolato Femme assise dans un fauteuil, stimato $20-30 milioni, Le chausseur de chez Maxim di Chaïm Soutine, stimato $10-15 milioni, stessa cifra di Tête humaine di Joan Miró. Nel comparto surrealista primeggia  Printemps Nécrophilique di Salvador Dalí, del 1936, che riappare sul mercato dopo 15 anni con una stima di $8-12 milioni, assieme a Max Ernst, René Magritte e Paul Delvaux. Infine, un raro Constantin Brancusi, Prométhée, risalente al 1911, che esemplifica il linguaggio scultoreo che l’artista svilupperà poi negli anni ‘20 ($6-8 milioni). C’è poi un gruppo di sculture di Rodin, tra cui due esemplari di Le Baiser ($1-1.5 m e $400-600mila), La Jeune mère et l’enfant ($600-800mila) e Femme accroupie, petit modèle ($800mila-1.2 milioni).
L’asta Impressionist and Modern Evening sale dello scorso autunno aveva totalizzato quasi $200 milioni, con una percentuale di venduto dell’81%, con il dipinto Liztlberg am Attersee di Gustav Klimt che da una stima di $25m era arrivato a $40 milioni.

– Martina Gambillara

L’Urlo di Munch all’asta in maggio a New York. Non ci credete? È una delle quattro versioni, l’unica in mani private, e parte da 80 milioni di dollari