Una tartaruga persa fra i boschi umbri. Quasi pronta la nuova cantina Lunelli griffata Arnaldo Pomodoro, per i lettori di Artribune c’è l’anteprima video…

Ne abbiamo già parlato di recente, in occasione della presentazione ufficiale, alla Triennale di Milano. Ma la cosa incuriosisce: un ambizioso progetto per una cantina, affidato per la prima volta non ad uno studio di architettura, ma ad un grande artista come Arnaldo Pomodoro. E per di più, in una remotissima zona dell’Umbria, immersa nel […]

La cantina Lunelli a Castelbuono di Bevagna, progetto di Arnaldo Pomodoro

Ne abbiamo già parlato di recente, in occasione della presentazione ufficiale, alla Triennale di Milano. Ma la cosa incuriosisce: un ambizioso progetto per una cantina, affidato per la prima volta non ad uno studio di architettura, ma ad un grande artista come Arnaldo Pomodoro. E per di più, in una remotissima zona dell’Umbria, immersa nel verde dei boschi collinari: ma è la forma “partorita” da Pomodoro a creare ancor più attesa, un enorme carapace di tartaruga.
Insomma, parliamo del progetto promosso dalla famiglia Lunelli – gli stessi che a Trento fanno il Ferrari – a Castelbuono di Bevagna, in piena area di Sagrantino di Montefalco. Ce n’era abbastanza per scatenare i reporter di Artribune, ed ecco il video a dare maggiore plasticità alle prime immagini circolate. Ognuno tiri le sue conclusioni: certo visto così non si reprime una certa sensazione di velleitarismo, tanto dispiego di energie per quello che sembra un padiglione per degustazioni. Ma il cuore della cantina batte sottoterra…