Osservare Milano, da una seggiola rossa. Art For Business vi suggerisce il luogo, i vostri occhi ne coglieranno la bellezza. Pedalando in cerca dello scorcio più magico

Passeggiate urbane, in cerca del bello nascosto tra le strade e le memorie di Milano. Art For Business, hub internazionale impegnato in progetti cooperativi per la promozione del mondo imprenditoriale attraverso il contributo delle arti contemporanee, lancia una nuova iniziativa dal titolo Artistic AlleyCat. Il nome arriva da un videogame degli anni Ottanta (in cui […]

AFB - Artistic AlleyCat

Passeggiate urbane, in cerca del bello nascosto tra le strade e le memorie di Milano. Art For Business, hub internazionale impegnato in progetti cooperativi per la promozione del mondo imprenditoriale attraverso il contributo delle arti contemporanee, lancia una nuova iniziativa dal titolo Artistic AlleyCat. Il nome arriva da un videogame degli anni Ottanta (in cui un gattino gironzolava lungo i viali di una city) e a organizzarla è AFB Community, la community di giovani che ruota attorno all’associazione. Di che si tratta? Un tour ciclistico pensato per riscoprire il coté più artistico e seduttivo di alcuni luoghi strategici della città: eco-passeggiate su due ruote, alla conquista del rimosso, del dimenticato, di quello che non vediamo e non apprezziamo più. E che però ci appartiene: riconoscere la bellezza degli spazi che abitiamo è il primo presupposto per imparare a prendercene cura. E a difenderli, dalla minaccia dell’incuria e del disinteresse.

La locandina di AFB - Artistic AlleyCat

Quattro i luoghi selezionati per questo primo esperimento: in ognuno di essi la Community piazzerà una sedia rossa e un fumetto con su scritto “A noi qui piace…e a te?”. L’invito è semplice ed immediato: prendere posto sulla seduta e condividere la prospettiva suggerita. Provando ad apprezzare quel luogo, quello scorcio, quel taglio. Perché in fondo basta poco per riaccendere la curiosità o la consapevolezza. Qualcuno che ti offra uno spunto, per esempio, e che ti inviti a fermarti, a ri-prendere possesso delle cose.
Si parte il 15 marzo dalla sede di Art For Business, in via Ariberto, pedalando fino ai palazzi di via Lincoln, dove verrà lasciata la prima sedia rossa. Seconda tappa al Naviglio della Martesana, per passare poi sul cavalcavia Bussa, dove godersi, nella quiete scintillante della sera, la vista del quartiere Isola e della stazione Garibaldi. L’itinerario si conclude infine all’Ostello Bello di via Medici. Partecipare alla prossima edizione è semplice: basta scrivere una mail all’indirizzo [email protected], segnalando nuovi urban-point. Per una mappatura in progress di Milano, da condividere con i cittadini. Un po’ giocando, un po’ riflettendo, un po’ misurandosi con un esperimento che somiglia a certe pratiche d’arte relazionale. Educazione, creatività e responsabilità culturale: anche questo è Art For Business.

– Helga Marsala

www.artforbusiness.it

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.
  • Ginevra Are

    in realtà potete partecipare anche a questa edizione!! partiremo alle 19 da via Ariberto 21, se volete trovarvi lì con noi siete i benvenuti! o, se ci vedete pedalare vicino alle tappe sopra descritte, accodatevi a noi! grazie Artribune per l’articolo :)