New York Updates: se qualcuno ancora ha dubbi su quale paese orientale sta puntando più di ogni altro sulla cultura contemporanea deve passare all’Armory Show. E si accorgerà che la Corea…

  One and J., Hyundai (che va giù duro con Ai Weiwei, Lee Ufan e Nam June Paik), Kukje (con Ghada Amer in bella vista) e Pkm. Sono i nomi delle ben quattro gallerie coreane presenti quest’anno a The Armory Show. Una presenza nutrita che è ancor più evidente se raffrontata alle zero gallerie coreane della scorsa edizione. Cosa sta succedendo? […]

Ghada Amer - Baiser 2 - courtesy Kukje Gallery & Tina Kim

 

One and J., Hyundai (che va giù duro con Ai WeiweiLee Ufan e Nam June Paik), Kukje (con Ghada Amer in bella vista) e Pkm. Sono i nomi delle ben quattro gallerie coreane presenti quest’anno a The Armory Show. Una presenza nutrita che è ancor più evidente se raffrontata alle zero gallerie coreane della scorsa edizione. Cosa sta succedendo? Semplice: la Corea sta puntando, proprio a livello governativo, tra l’altro, moltissimo sull’immagine e sulla cultura.
Voglio esserci, vogliono dire la loro, vogliono proporre Seoul come metropoli globale. E lo fanno anche tramite l’arte contemporanea. A suggello di tutto ciò abbiamo pensato, con i potenti (…) mezzi messi a nostra disposizione, di far transitare le troupe dell’Artribune Television tra i quattro stand in questione per un taglio tutto sudcoreano della fiera newyorkese.

www.oneandj.com
www.galleryhyundai.com
www.pkmgallery.com
www.kukjegallery.com