Tutti tagliano, noi allarghiamo. Otto anni, quattordici edizioni, a Firenze torna l’evento Artour-o, fra i tanti highlights due nuovi premi

Resiste indomito in periodi di crisi che mettono in difficoltà eventi in tutto il pianeta, e anzi sforna ad ogni edizione nuovi progetti e iniziative sempre più innervate nell’ambiente e nelle strutture della città che lo ospita. Torna a Firenze, al suo ottavo anno – ma alla quattordicesima edizione, tenendo conto di quelle organizzate in […]

Villa La vedetta, a Firenze

Resiste indomito in periodi di crisi che mettono in difficoltà eventi in tutto il pianeta, e anzi sforna ad ogni edizione nuovi progetti e iniziative sempre più innervate nell’ambiente e nelle strutture della città che lo ospita. Torna a Firenze, al suo ottavo anno – ma alla quattordicesima edizione, tenendo conto di quelle organizzate in giro per l’Europa e il mondo – Artour-o, la particolare rassegna che fin dall’inizio si è posta a metà strada fra fiera d’arte ed evento espositivo allargato. E che quest’anno trova una nuova location a far da fulcro a una miriade di progetti diffusi, nell’affascinante Villa La Vedetta, nei pressi di Piazzale Michelangelo.
Artribune sta preparando un articolo di approfondimento, che inquadrerà i cinque giorni di eventi nel contesto cittadino e nelle dinamiche creative e comunicative più allargate: intanto vogliamo posare l’attenzione su alcune delle molte novità, fra le quali due nuovi premi d’arte. Il primo è il GAT – Premio Giovani Artisti in Toscana, curato da Andrea Granchi, professore dell’Accademia di Belle Arti di Firenze, e da Matteo Innocenti, critico e giornalista d’arte anche per Artribune: e teso a valorizzare ed incoraggiare la creatività dei giovani artisti formati e attivi nella regione Toscana. Il secondo è il Premio Busta, ideato in collaborazione con il mensile free press Busta, al quale partecipano tutte le opere presenti ad Artour-o che saranno votate dal pubblico: l’artista vincitore realizzerà un poster distribuito nel numero del mensile successivo all’evento.