Tutti agli Stati Generali delle Fondazioni romane. Fra sostegno ai giovani e dinamiche editoriali. E stavolta c’è pure la Regione Lazio…

Che Roma sia un case study almeno a livello nazionale, in tema di fondazioni culturali private – o pubblico-private -, non è una cosa che scopriamo oggi. Quello che scopriamo è che il già ricco panorama continua ad arricchirsi, con soggetti se non nuovi, quantomeno emersi dalla penombra e pronti ad arricchire un sistema che […]

Che Roma sia un case study almeno a livello nazionale, in tema di fondazioni culturali private – o pubblico-private -, non è una cosa che scopriamo oggi. Quello che scopriamo è che il già ricco panorama continua ad arricchirsi, con soggetti se non nuovi, quantomeno emersi dalla penombra e pronti ad arricchire un sistema che intende sempre più strutturarsi e mettere a frutto le sinergie. È il caso della Fondazione Franz Ludwig Catel, nata addirittura nel 1874 su volontà testamentaria dell’omonimo pittore tedesco, ed attiva – ha sede nel quartiere romano di Trastevere, presto ne riparleremo su Artribune – nel sostegno all’arte contemporanea, in particolare ai giovani provenienti dalle accademie di belle arti del Lazio.
Ora proprio la Fondazione Catel, assieme a Regione Lazio, Rome University of Fine Arts (Rufa) ed Hexagon art solutions, si fa promotrice del convegno Viaggio tra le fondazioni d’arte contemporanea romane, curato da Giorgia Calò e Paola di Giammaria negli spazi romani dell’Ex Gil. Con l’obbiettivo di presentare le fondazioni che operano sul territorio capitolino “per farne emergere le differenze, le strategie, il loro posizionamento nel sistema dell’arte e i rapporti con i giovani artisti e i giovani curatori, parlando anche delle attività editoriali promosse dalle stesse”. Indagando sulle motivazioni che hanno spinto tanto i collezionisti quanto i grandi musei a trasformarsi in enti privati senza finalità di lucro.
Tanti gli ospiti attesi a presentare le istanze della propria istituzione di riferimento, ed introdotti dall’intervento dell’Assessore alla Cultura della Regione Lazio Fabiana Santini: da Alessandro Tiradritto, Segretario Generale della stessa Catel, a Ilaria Della Torre, Direttrice della Fondazione La Quadriennale, Anna Mattirolo, Direttrice del Maxxi Arte, Bartolomeo Pietromarchi, Direttore del MACRO (prossimo alla trasformazione in Fondazione), Franco Nucci della Volume!, Flavio Misciattelli e Marcello Smarrelli, Presidente e Direttore della Fondazione Pastificio Cerere, Stefano e Raffaella Sciarretta della Nomas, Adrienne Drake, Direttrice della Fondazione Giuliani. Valentina Pugliese della libreria Let’sArt si occuperà del fenomeno editoriale legato alle Fondazioni.

Giovedì 9 febbraio 2012 – ore 18.30
Ex Gil – Largo Ascianghi 5, Roma
[email protected]