Nicolas Jaar approda al PS1. E porta la sperimentazione musicale nel museo più sperimentale di New York…

Serata da non perdere, quella del 5 febbraio, per chi fosse alle prese con la neve di New York, invece che con quella di Roma. Il MoMA PS1, la controparte contemporanea e sperimentale del Museum of Modern Art, e Pitchfork, la webzine musicale più famosa del pianeta, presentano infatti From Scratch, un evento musicale di […]

Nicolas Jaar

Serata da non perdere, quella del 5 febbraio, per chi fosse alle prese con la neve di New York, invece che con quella di Roma. Il MoMA PS1, la controparte contemporanea e sperimentale del Museum of Modern Art, e Pitchfork, la webzine musicale più famosa del pianeta, presentano infatti From Scratch, un evento musicale di 5 ore presenziato da Nicolas Jaar, artista dance del momento.
Tra i collaboratori figurano Will Epstein (sassofono), Dave Harrington (polistrumentista già impegnato nel progetto Darkside, sempre con Jaar) e l’attrice Sasha Spielberg, per quella che viene annunciata come “a new five-hour, multidisciplinary performance from Jaar”. Oltre alla performance musicale vera e propria, si potrà assistere ai contributi video di Ryan Staake della compagnia Pomp & Clout, e ad un movimento musicale di Lizzie Feidelson.

– Alessandro Marzocchi

momaps1.org
pitchfork.com

CONDIVIDI
Alessandro Marzocchi
Alessandro Marzocchi (Milano, 1986) è studente presso l’Università degli Studi di Parma, curatore e speaker radiofonico. Specializzato in arte contemporanea, da anni ha un conto aperto con La Mariée mise à nu par ses célibataires, même. Ha realizzato una serie di saggi sulla figura di Marcel Duchamp, su Jean-Michel Basquiat e sull’architettura giapponese. Ha curato la mostra “Black in White” (Parma 2007), e diverse esposizioni presso la Galleria Il Sipario di Parma, tra cui: “Mario Sironi” (2007), “Mino Maccari – Il difetto dell’intelligenza” (2008), “Corsi a vedere il colore del vento” (2010), “Titina Maselli – Annullare la facilità” (2010), “Omar Galliani 1981-2006...attraverso” (2010) e “Ut Pictura – Mario Schifano e Piero Pizzi Cannella” (2010). Dal 2011 collabora con Artribune.